501 Oggetti

Ordina per

Maiolo, il paese del pane. Grazie alla Pro Loco di Maiolo che avrà già fatto lievitare l’impasto e mandato in temperatura il forno in pietra del paese, impasteremo il pane con le nostre mani dando la forma che più ci piace per poterlo infornare e poi portare a casa il frutto del nostro lavoro. Ma prima percorreremo un sentiero ad anello che porta al cospetto della rocca di Maioletto, dove secoli fa ci fu una terribile disgrazia. E dopo aver ammirato i colorati calanchi di argilla e lambito la chiesa di Sant’Apollinare ci fermeremo in paese per il laboratorio e per il pranzo per poi ridiscendere alle auto nel pomeriggio. Ritrovo: 9 aprile 2022 ore 8:20 a Ca’ d’Ambrogio, vicino Maiolo (RN), (vi invierò il punto di googlemaps su whatsapp). Oppure 7:30 a Rimini in via della Gazzella, davanti alla Polizia municipale. Lunghezza dell’escursione 11 km. Dislivello in salita mt. 420 Durata escursione 3,5 ore escluso soste Difficoltà E** Costo escursione per il servizio di guida: 10 € adulti, gratuito minorenni. Costo per il pranzo con antipasti, primo e bevande, preparati con focaccia e pane dalla proloco di Maiolo, compreso laboratorio del pane € 15,00 e per bambini fino ai […]

PROGRAMMA: Un’entusiasmante escursione ad anello alle pendici del Monte Tancia dove si partirà dal parcheggio del rinnovato rifugio “Tancia Hostel House” (800 m) comune di Monte S.Giovanni, dove alla fine del medioevo fu per molto tempo la sosta più importante lungo la via del Tancia, principale via di collegamento tra la valle Reatina e la Sabina Tiberina, frequentatissima dai mercanti, dai pastori che praticavano la transumanza, e anche dai briganti. Tramite un breve tratto in discesa di strada asfaltata ci dirigeremo verso il ponticello nella vallata, risalendo poi lungo un bel sentiero che ci porterà alle famose “Pozze del diavolo”, spettacolo della natura scavato dalle acque del torrente Galantina dove cascatelle e piscine naturali ci coinvolgeranno !! Continueremo verso i pratoni di pascolo allo stato brado di Salisano fino ad arrivare al Casale Fatucchio dove ci sarà un’area attrezzata comoda con panche, tavoli, bracieri e una purissima fonte di acqua sorgiva ed in questo punto sosteremo per il pranzo dove vi preparerò una gustosa e succulenta grigliata cucinata rigorosamente alla brace, con la legna del bosco: salsicce e arrosticini preparati freschissimi artigianalmente rigorosamente con carne locale dall’azienda “Madesabina” di Cantalupo in sabina, bruschette con il pane di Mompeo all’olio EVO nuovo […]

Ci aspetta un trekking in uno dei luoghi più incantevoli delle Foreste Casentinesi. Mentre la primavera in arrivo risveglia questi antichi boschi consegnandoli pian piano al loro aspetto lussureggiante estivo, noi godremo dei suoni dei tanti ruscelli e corsi d’acqua che qui sono presenti passando prima dalla foresta della Lama luogo che custodisce racconti di uomini e animali, per poi arrivare alla famosa cascata degli Scalandrini… Si parte, riempiamoci di bellezza! Numero dei partecipanti: min 8/20 max. Ore cammino: 5 h circa + le soste. Dislivello: salita/discesa +/- 600m. Distanza percorsa: 12 km circa. Difficoltà: E**(vedi legenda difficoltà (#). Ritrovo: ore 9.15 al Passo Fangacci che si raggiunge in macchina da Badia Prataglia o dal Sacro Eremo, gli ultimi km sono su strada bianca fare attenzione. Da qui partirà il nostro cammino inizialmente sul sentiero GEA 00 (manderò in seguito a tutti i partecipanti la posizione). Altri punti di ritrovo sono possibili: mettersi d’accordo con la guida. Pranzo al sacco. Equipaggiamento invernale consigliato a cipolla con ricambio completo comprese scarpe da tenere in macchina. Scarponcini da trekking, giacca impermeabile tipo k-way, pile, guanti e berretto, 1 litro d’acqua a testa. Consigliatissimi: bastoncini, torcia o torcia frontale, thermos con bevanda calda. […]

Pozzaglia Sabina, il paesino che ha dato i natali a Sant’Agostina Pietrantoni (visiteremo alcuni dei luoghi a lei cari), si staglia agli occhi del visitatore come un grazioso presepe protetto da una corona di monti e contornato da una verdeggiante estensione di prati e selve: è in quest’ameno e bucolico paesaggio che ci immergeremo lentamente, camminando sotto la cima del Faito (1223 m. s.l.m.), con affacci straordinari sulla valle Muzia, sul lago del Turano, sul Velino, sul Gran Sasso e non solo. Magnifico, poi, il bosco di conifere che attraverseremo a metà percorso, mentre sul finale a sorprenderci sarà una piccola cascatella. FOTO EVENTO: Paolo Ruscitti. TRASPORTI: auto proprie (chi è disponibile a dare passaggi può farlo presente al momento dell’iscrizione; chi invece ne usufruirà è invitato a contribuire alle spese di viaggio). DATI TECNICI: dislivello totale: +/- 500 m – difficoltà: media (E) – durata: +/- 6,5 h (con soste) – lunghezza: +/- 11 km – profilo itinerario: anello. ACCOMPAGNATORE: William Sersanti – Guida Ambientale Escursionistica, iscritta al registro nazionale A.I.G.A.E. (tesserino n° LA273). COSA PORTARE: scarponcini da trekking (obbligatori), zaino, pranzo al sacco, acqua, bastoncini telescopici (utili), DPI anti-covid-19 (obbligatori). QUOTA INDIVIDUALE: € 15,00 adulti – € 5,00 […]

Tra i cammini da non perdere per questo 2022 c’è senza ombra di dubbio il Cammino di San Francesco, nella sua tratta da Rimini a La Verna, perfetto non solo per chi sceglie un itinerario con finalità religiosa ma anche per chi ha voglia di conoscere un territorio intimo che nasconde gioielli preziosi un po’ offuscati dal turismo di massa della Riviera Romagnola. Seguirete i passi di San Francesco, che attraversò più volte queste terre, alternando luoghi di importanza storica ad eccellenze naturalistiche: è un itinerario per scoprire una natura incontaminata, splendidi borghi medievali arroccati, luoghi di culto isolati e con una sacralità incredibile ed un’enogastronomia che vi lascerà senza parole. Se cercate qualcosa che vi sappia meravigliare ogni giorno… zaino in spalla e scarponcini ai piedi per partire! 𝗦𝗰𝗼𝗽𝗿𝗶 𝗶𝗹 𝘁𝗿𝗲𝗸𝗸𝗶𝗻𝗴: https://bit.ly/CamminoSanFrancesco22 𝗖𝗵𝗶𝗲𝗱𝗶𝗰𝗶 𝗶𝗻𝗳𝗼𝗿𝗺𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶: 379 1528959 – 379 1497965 – info@appenninoslow.it

Magnifica escursione ad anello in terra Sabina, che si svolge dapprima in un fitto bosco di lecci, in questo periodo ricco di fioriture, poi sulla lunga cresta del monte degli Elci, che offre panorami superbi, dal Terminillo al Gennaro, dal Soratte alla valle del Tevere. Per concludere in bellezza la nostra esperienza di cammino, faremo poi una capatina nel borgo di Toffia, uno dei più graziosi e caratteristici della zona.     DATI TECNICI: dislivello: +/- 400 m – difficoltà: media (E) – durata: +/- 6 h (con soste) – lunghezza: +/- 10 km.     TRASPORTI: auto proprie (chi è disponibile a dare passaggi può farlo presente al momento dell’iscrizione; chi invece ne usufruirà è invitato a contribuire alle spese di viaggio).     ACCOMPAGNATORE: William Sersanti – Guida Ambientale Escursionistica, iscritta al registro nazionale A.I.G.A.E. (tesserino n° LA273).     COSA PORTARE: scarponcini da trekking (obbligatori), zaino, acqua (almeno 1,5 litri), pranzo al sacco, DPI anti-Covid-19, cappellino da sole, repellente per insetti, telo.     QUOTA INDIVIDUALE: € 15,00 adulti – € 5,00 minori (dai 6 ai 15 anni).     RITROVO: Toffia (RI), ore 10.00. L’indirizzo preciso sarà comunicato in seguito.     PRENOTAZIONI: 339.8800286 (anche whatsapp). […]

PROGRAMMA: Piacevole e sorprendente escursione alla scoperta della Grotta Grande di Muro Pizzo, situata nel territorio di Monteleone Sabino, un percorso di trekking adatto a tutti, sia per grandi che piccoli, di media difficoltà, che si snoda partendo dalla cittadina di Monteleone Sabino (496 m) per poi giungere sino alla grotta della dea Vacuna. Il nostro cammino ci porterà verso la montagna di Muro Pizzo, dove a quota 840 m s.l.m. incontreremo l’ingresso di Grotta Grande ! Una volta lasciate le autovetture inizieremo a percorrere la strada bianca, che salirà snodandosi tra la vegetazione tipica dei Monti Sabini tra alberi di leccio, ginepri e ginestre, fino a giungere, dopo un sentiero un po’ spinoso, davanti l’imboccatura della grotta ! La grotta, piuttosto ampia, esplorata per la prima volta nel 1887, si presenta con numerosi ambienti ricchi di stalattiti e stalagmiti e si snoda tramite cunicoli sotterranei che si intersecano tra di loro, conferendo alla cavità la tipicità di un labirinto, formatasi tra calcari dell’era cenozoica. Molti frammenti fittili di epoca Romana sono stati rinvenuti all’interno della grotta, sembrerebbe frequentata da riti legati al culto delle acque sotterranee a qualche divinità, molto probabilmente la dea Vacuna. La grotta, essendo sviluppata in […]

in Toscana tra vigneti,  foreste, imponenti castelli, monasteri e borghi fortificati. L’area del Chianti è collinare nella parte occidentale con altitudini modeste che consentono la presenza dell’olivo e della vite, e montuosa in quella orientale dove  i ‘Monti del Chianti’ conferiscono al paesaggio un aspetto montano  Radda in Chianti, Gaiole e Castellina in Chianti costituivano l’antica Lega del Chianti, un’organizzazione militare fiorentina nata alla fine del 1300 per difendere il territorio ed il cui emblema era il Gallo Nero, poi diventato il simbolo del Consorzio del Vino Chianti Classico e utilizzato come marchio del pregiato vino DOCG famoso in tutto il mondo.  Alloggeremo a Radda (Siena) – la capitale della regione del Chianti – splendido borgo medievale racchiuso da possenti mura difensive, situato in posizione strategica e panoramica sulla cima di un colle. INFO E ADESIONI: ANNALISA – Guida escursionistica A.G.A.E. (Associazione Guide Ambientali Europee) tel. 339 4386420 – anche whatsapp PROGRAMMA Sabato  16 Aprile  Escursione ad anello nella Montagnola Senese, un SIC – Sito di Interesse Comunitario. Attraversata dalla Via Francigena è un vero paradiso per gli escursionisti. Attraverso boschi e campi arriveremo al Castello della Chiocciola che con la sua torre possente è definito uno dei più bei castelli della […]

Un grande classico dell’escursionismo pratese e toscano nella sua versione “by night”

PROGRAMMA: Sarà una piacevole e sorprendente Pasqua e Pasquetta alla scoperta del Monumento Naturale del Lazio “GOLE DEL FARFA” (area naturale protetta) situato tra il territorio di Castelnuovo di Farfa e quello di Mompeo, CON VISITA E TIPICO PRANZO PASQUALE ALL’ALPACA RANCH; è un percorso di trekking adatto a tutti, sia per grandi che piccoli (>6 anni), di media difficoltà, con poco dislivello, che si snoda partendo dalla sottostante cittadina di Castelnuovo di Farfa (358 m s.l.m.), per poi discendere sino ed arrivare al fiume omonimo (affluente di sinistra del Tevere) che costeggeremo ! Il punto di partenza sarà dall’Alpaca ranch; dalla strada asfaltata scenderemo a piedi nella vallata dove devieremo per una sterrata e ci incammineremo lungo un bel sentiero, fino ad arrivare sull’antico ponte medievale (qui osserveremo anche i resti del ponte Romano) che un tempo collegava gli abitati di Mompeo e quello di Castelnuovo di Farfa. Oltrepassato il ponte (dove faremo molta attenzione poichè non ci sono parapetti) gireremo sulla destra per risalire brevemente il fiume Farfa, andando verso la confluenza col torrente Montenero. Qui incontreremo i ruderi del mulino ad acqua noto come “Mola Naro Patrizi”, dove sono presenti e leggibili due pannelli didattici. Si tratta […]

La Laguna del Mort era il vecchio letto del fiume Piave che correva parallelo al mare per due chilometri prima che la piena del 1937 sfondasse la duna a mare, creando così una nuova foce. I detriti trasportati dalla piena chiusero quindi l’alveo, dando origine ad una laguna marina alimentata esclusivamente dai flussi di marea, che oggi è uno degli ambienti naturali più interessanti. L’itinerario ci consentirà di conoscere da vicino come è formato un ecosistema sabbioso costiero ed i suoi numerosi habitat, dalla costa all’entroterra: come si formano le dune, come il vento influisce sulla vita costiera, quali piante vivono in questi ambienti e che caratteristiche hanno. Dettagli evento: Ritrovo ore 9:00 al parcheggio auto EPS Park Pioppi, Via Dancalia, 8A, 30020 Eraclea Mare VE, https://goo.gl/maps/PHHNNg1AkFgj3edMA Pranzo al sacco in spiaggia Percorso: Lunghezza: 7 Km Durata: 3 ore (escluse soste) Difficoltà: Facile Dislivello: nullo Prezzo: adulti 15 euro, minori 5 euro Come prenotare: Contatta la guida di riferimento Andrea a andrea.desanti@escursionitrekking.it o 334-1311250 Come pagare: al momento del ritrovo con app Satispay entro il giorno prima dell’escursione Equipaggiamento consigliato per l’escursione: scarpe da trekking abbigliamento comodo a strati zaino, felpa, giacca antipioggia/antivento acqua e snack secondo proprie necessità