376 Oggetti

Ordina per

Una boccata di natura, storia e primavera, alla Gola del Furlo.

TREKKING IN SABINA PROGRAMMA: Gustosa, piacevole e sorprendente camminata nel bosco considerato sacro dall’antico popolo dei Sabini i quali veneravano la dea Vacuna, divinità delle acque e dei boschi… sacro anche per i cristiani poiché alcuni eremiti decisero di rifugiarsi in questi luoghi per ricercare il silenzio e la meditazione ! Andremo alla scoperta dell’eremo di San Leonardo e dell’eremo di San Michele Arcangelo, situati tra il territorio di Roccantica e quello di Monte S.Giovanni in Sabina, ed è un percorso di trekking adatto a tutti, sia per grandi che piccoli, di media difficoltà e con poco dislivello, che si snoda partendo dalla cittadina di Roccantica. Dal caratteristico borgo medievale ci inoltreremo da subito nel variopinto bosco di lecci, ginepri, corbezzoli, querce e faggi, costeggiando la famosa dolina carsica del Revotano. Da qui proseguiremo per poi discendere lungo l’alveo del torrente di Galantina dove visiteremo i resti di un antico mulino ad acqua. Riprenderemo poi la nostra escursione fino a giungere al primo eremo rupestre, quello di San Leonardo, incassato nella roccia a picco sulla valle sottostante. L’eremo, secondo alcune testimonianze, risalirebbe al VIII secolo d.C. che in quel tempo era posto sotto la giurisdizione dell’Abbazia di Farfa. Saliti i […]

Escursione da Rocca Canterano sui Monti Ruffi Sabato 29 febbraio tra panorami e borghi. Vicino a Roma. Partendo a piedi da Rocca Canterano, m.750 slm ( Km. 55 da Roma), delizioso borgo arroccato in posizione panoramica a 360°, percorreremo una mulattiera che, tra panorami mozzafiato sui Monti Ruffi,  Monti Simbruini e Prenestini, ci porterà su un suggestivo altipiano ricoperto di verdi prati Nel pomeriggio un meritato caffè nella bella piazzetta del vicino paese di Canterano, inserito tra “I Borghi più belli d’Italia”.                                                                                           DETTAGLI  Lunghezza:  9  Km. circa   Dislivello:  200m ca  Difficoltà:  T/E (medio facile)   . Pranzo al sacco . E’ possibile rifornirsi di acqua anche durante il percorso. Le escursioni termineranno verso le ore 17.00 Appuntamento:  ore 9.20 parcheggio sulla Via Empolitana, all’altezza del casello A24 di Castel Madama. Spostamenti:  Auto proprie. Chi avesse bisogno di un passaggio in auto verrà messo in contatto con altri partecipanti automuniti. Equipaggiamento: scarpe da trekking, giacca impermeabile o […]

Nell’isola di Salina esiste una pietra che suona. La gente ne parla da tempo immemore e finalmente adesso vi portiamo a scoprirla.

Selva d’ Ecio L’itinerario proposto ci farà immergere nelle bellezze naturalistiche dell’incantata Selva d’Ecio: attraversando il “Sentiero delle Abbazie” arriveremo all’affaccio sul Balcone di Trisulti. Si tratta di un percorso spirituale¬naturalistico in cui vi racconteremo la storia di questi luoghi. Tra eremi, santi e abbazie, alberi variegati ed erbe medicamentose, rocce calcaree e cave d’oro faremo un appassionante viaggio nel tempo di più di mille anni con aneddoti e curiosità. Ci lasceremo incantare dai misteri di questo posto…una leggenda narra che vi dimorò il centauro Chirone, importante personaggio della mitologia greca, ma per sapere i segreti della sua arte non vi resta che seguirci in questo nostro percorso… Informazioni DIFFICOLTÀ: bassa, adatta a tutti, dai 10 anni in su PERCORSO: sentiero e mulattiera Dati tecnici escursione: Località : Collepardo Lunghezza: 5,2 km Dislivello: 340 mt Durata : 5 ore Difficoltà : T (Turistica) Quota : Gratuita APPUNTAMENTO: ORA : 08:00 Luogo, Tempi di percorrenza da Roma: un’ora circa Apri Google Maps, Bar Gelateria il Pallino Guide Aigae Associate Fabio Campoli LA532 Stefania Fabrizi LA531 Guide Ambientali Escursionistiche iscritte al Registro Nazionale AIGAE Associazione Italiana Guide Ambientali, operanti nel settore in base alla Legge 14 gennaio 2013, n°4 Comprensiva di polizza […]

Escursione inedita nelle valli dell’isola più verde delle Eolie. “Il silenzio è la gentilezza dell’universo”. (Abdelmajid Benjelloun)

La Via Francigena da Sutri al lago di Monterosi con Nomos Trek Il nostro cammino inizia dall’anfiteatro romano di Sutri e arriva al lago di Monterosi, piccolo specchio d’acqua di origine vulcanica con al suo interno delle bellissime ninfee e piante acquatiche. Nel 1155 sulle sue rive avvenne lo storico incontro tra Federico Barbarossa ed il Pontefice Adriano IV. Tranquille stradine secondarie e sterrate caratterizzeranno questa tappa della via Francigena. 📌 Lunghezza km 15 Dislivello 200 m Difficoltà T/E ✅Appuntamento: a Monterosi h 9.15 presso Saporito bar via Antonio Varisco 4 https://g.page/saporitocafe-monterosi?share prenderemo il Cotral delle 9.35 per Sutri da dove inizierà il nostro cammino. Biglietto Cotral per la tratta Monterosi Sutri 1.30€ ✅Cosa portare: scarponcini da trekking (non quelli rigidi, ma possibilmente morbidi) con suola antiscivolo; acqua a sufficienza; pranzo al sacco. ✅Quota Sociale: Escursione 10€ (evento riservato ai tesserati Nomos Trek in regola per il 2020) Per i non tesserati inviare comunicazione via tel/sms etc. con i propri dati (nome-cognome-luogo, data di nascita e cf) entro le 18 del giorno precedente l’escursione. INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI: Marco Marini 347/8247257 Guida ambientale escursionistica p.s Si può arrivare a Monterosi anche con il Cotral da Saxa Rubra (partenza h 8.35)

Romagna Slow parteciperà anche quest’anno all’evento organizzato da Radio Due Caterpillar / M’illimino di Meno. Evento Gratuito, aperto a chiunque abbia la voglia di partecipare ad una passeggiata notturna nell’immediato entroterra riminese, seguendo le sponde del Marecchia fino all’Eremo della madonna di Saino.

Siamo pronti !!!! Ecco il calendario per vivere con noi la natura e la primavera che sta sbocciando! Intanto segnatevi le date, che poi usciremo con gli eventi dettagliati… vi aspettiamo, e fatelo girare!

Sui sentieri della Sacra La Sacra di San Michele, “culmine vertiginosamente santo” secondo le parole di Clemente Rebora, luogo di Storia dalle radici profonde come la montagna, di leggende e meraviglie artistiche. Simbolo da qualche anno della regione Piemonte ma anche luogo dove il salire a piedi è piacevole e alla portata di (quasi)tutti. Noi saliremo da Sant’Ambrogio di Susa, per la “strada dei Monaci” l’antico percorso pedonale che veniva usato prima della costruzione della strada asfaltata che ora sale da Avigliana. Veglierà sopra di noi con la sua incredibile sagoma ardita la Sacra, sorta sul luogo dove, si racconta, l’Arcangelo piantò la sua spada. Giunti alla Sacra e prima della chiusura del mattino del monumento visiteremo il suggestivo sito (4 euro il biglietto, la visita è facoltativa e non possono entrare i cani- da verificare l’apertura viste le recinti disposizioni regionali) quindi pranzeremo nei dintorni. Poi torneremo a valle per un bel percorso alternativo attraverso la “Strada dei Principi” su cui in passato furono portati i feretri dei Principi Savoia quando furono traslati da Torino a qui. La strada (in realtà ora è un sentiero ripido con alcuni tratti di asfalto) scende a Mortera e poi di lì a […]

TREKKING IN SABINA PROGRAMMA: Gustosa, piacevole e sorprendente camminata nel bosco considerato sacro dall’antico popolo dei Sabini i quali veneravano la dea Vacuna, divinità delle acque e dei boschi… sacro anche per i cristiani poiché alcuni eremiti decisero di rifugiarsi in questi luoghi per ricercare il silenzio e la meditazione ! Andremo alla scoperta dell’eremo di San Leonardo e dell’eremo di San Michele Arcangelo, situati tra il territorio di Roccantica e quello di Monte S.Giovanni in Sabina, ed è un percorso di trekking adatto a tutti, sia per grandi che piccoli, di media difficoltà e con poco dislivello, che si snoda partendo dalla cittadina di Roccantica. Dal caratteristico borgo medievale ci inoltreremo da subito nel variopinto bosco di lecci, ginepri, corbezzoli, querce e faggi, costeggiando la famosa dolina carsica del Revotano. Da qui proseguiremo per poi discendere lungo l’alveo del torrente di Galantina dove visiteremo i resti di un antico mulino ad acqua. Riprenderemo poi la nostra escursione fino a giungere al primo eremo rupestre, quello di San Leonardo, incassato nella roccia a picco sulla valle sottostante. L’eremo, secondo alcune testimonianze, risalirebbe al VIII secolo d.C. che in quel tempo era posto sotto la giurisdizione dell’Abbazia di Farfa. Saliti i […]