23 Prossimi eventi

Ordina per

Vetta Del Monte Navegna, La Montagna Tra I Due Laghi COSA FAREMO Trekking alla scoperta della Riserva naturale del Navegna, che ci condurrà in vetta all’omonimo monte che sovrasta l’intera Valle del Turano. Da lì potremo godere di un panorama mozzafiato sul lago del Turano, su quello del Salto,e su tutti i paesi che lo circondano. Alle 15.30, una volta ridiscesi a Castel di Tora, per chi vorrà, effettueremo una visita guidata alla borgo ” fantasma di Antuni, colpito per sbaglio da una bomba durante la seconda guerra mondiale che conserva oltre al panorama incantevole anche un bellissimo palazzo ed un Eremo. ESCURSIONE DI IMPEGNO Medio/alto Km 10; Dislivello +/- 900m A CHI E’ RIVOLTO Escursione di impegno medio/alto, adatta a chi è in buona condizione fisica. ABBIGLIAMENTO NECESSARIO Abbigliamento comodo, a strati e adatto ad un ampio range di temperature (maglietta/camicia, pile o antivento, k-way per la pioggia o giacca a vento). Scarpe da trekking NELLO ZAINO Snack/panino, 1 litro d’acqua, k-way, Una maglietta di ricambio asciutta. QUOTA DI PARTECIPAZIONE Compresiva di Guida e copertura assicurativa: € 15,00 Adulti + Per chi vuole partecipare alla visita guidata al borgo di Antuni e Palazzo del drago il costo del biglietto […]

Le pozze del Diavolo, tra cascate, grotte ed eremi Affascinante itinerario che, partendo dal bel borgo di Roccantica con affaccio sulla valle dove svetta il Monte Soratte, attraversa un bosco su sentieri antichi usati dai pellegrini, raggiungendo prima l’eremo di San Leonardo (chiesa rupestre incassata nella roccia), la grotta di San Michele (piccolo e suggestivo santuario situato ai piedi del Monte Tancia) e le Pozze del Diavolo. info e prenotazioni, anche WhatsApp: Gabriele 392 6744254 Marco 339 2193520 ______________________________________ DATI TECNICI: distanza complessiva: 14km Dislivello: 500 mt + 500mt – Difficoltà: E Durata 5/6 ore comprensivi di pause e pranzo al sacco 🐕 benvenuti (chiedete info) ______________________________________ Percorso non coperto totalmente da segnale 3g 4g: Le guide escursionistiche di Terminillo Trekking 360 sono in possesso di un telefono satellitare. ______________________________________ A CHI é RIVOLTO: Escursionisti con un minimo di allenamento fisico LUOGO DI RITROVO: Roccantica, nella piazzetta principale Ore 10.00 —————————————————————- COME VESTIRSI: Scarpe da escursionismo/trekking (obbligatorie), bastoncini (facoltativi ma vivamente consigliati), giacca impermeabile/kWay, cappello, guanti , ochiali da sole, crema solare, acqua (almeno un litro e mezzo), pranzo al sacco e snack o barrette. Gli itinerari potranno subire variazioni in base alle condizioni atmosferiche o nel caso in cui […]

Week End nel PNALM 1-2-3 Novembre 2019        TuaranTrekk propone un week end nel PNALM. Un Parco dove le montagne presentano un paesaggio vario ed interessante in cui si alternano vette tondeggianti, tipiche dell’Appennino, a pendii dirupati dal tipico aspetto alpino. Un Parco che ospita una biodiversità di Mammiferi numerosa e differenziata. Attualmente ne sono censite 67 specie, alcune specie sono inserite nella Direttiva Habitat dell’Unione Europea e quindi oggetto di particolare tutela. Tra questi ci sono il Cervo e il Camoscio , comunque facili da incotrare. Presentiamo  tre belle escursioni con percorsi di cresta .Presentando anche nuovi accompagnatori       Il programma prevede:   1/11/2019 – Monte Serrone 1929 MT. Si prende il sentiero Q1 da Capo D’Acqua,  seguendolo fino al Montagnone e da li percorrendo la cresta si arriva sulla Cima del Monte Serrone 1929 MT. Dopo la pausa pranzo si  scende lungo la Portella fino al Valico Schiena D’Asino, proseguendo con il sentiero Q2 fino al Rifugio Capo D’Acqua e poi lungo il Vallone Capo D’Acqua che ci riporta alle macchine . Dati del Trekk : Diff E, Disl 900 MT, Lunghezza 15 KM. Tempo di percorrenza 7 ore.   2/11/2019 – Monte Amaro […]

Nella Selva del Lamone scopriremo un tunnel vulcanico, stagni che svaniscono, le mura ciclopiche di una roccaforte etrusca e la storia del Visconte Medardo, dimezzato da un cannone.

Escursione ad anello: Campo dell’Osso-Valle Maiura-I Tre Confini- Campo Buffone- C.dell’Osso Durata: 6h

Escursione ad anello: Livata- M.Calvo- Piana di Campaegli- Campo Buffone- Passo delle Pecore- Livata. Durata 6h

Osservazione astronomica diurna al telescopio. Durata: 2-3h (il telescopio rimarrà a disposizione di quanti vorranno utilizzarlo fino al tramonto)

Escursione a/r Contrada Camarde- Eremo S.Chelidonia- Morra Ferogna. Durata 6h

Dalla Faggeta Vetusta In Vallonina Al Rifugio Sebastiani Terminillo ha indossato il suo vestito migliore… Mille sfumature colorano i boschi in questi giorni 🍂 Escursione che vi farà esplorare i luoghi più belli del Terminillo. Partenza dal Rifugio Fonte Nuova, attraversando la faggeta vetusta della Vallonina ci dirigeremo a Sella Vall’Organo, passando per Pratosassi, da li percorreremo tutta la cresta Sassetelli fino a giungere in Vetta al Terminillo(2217mt). 3 over 2000mt Dalla vetta scenderemo fino al Rifugio Sebastiani per la via Normale. Escursione dal grande fascino paesaggistico, impegnativa ma molto appagante. #terminillotrekking360 Punti di ritrovo: h 10:00 Piazza Pian de Valli 34, Terminillo Difficoltà: medio/Alta Km 10;Dislivello +/- 1084mt ______________________________________ Percorso non coperto totalmente da segnale 3g 4g: Le guide escursionistiche di Terminillo Trekking 360 sono in possesso di un telefono satellitare. ______________________________________ A CHI E’ RIVOLTO Escursione di impegno medio/alto adatta ad escursionisti allenati ed abituati ad affrontare trekking con questo Dislivello. Non adatta a chi soffre di vertigini ABBIGLIAMENTO NECESSARIO Abbigliamento comodo, a strati e adatto ad un ampio range di temperature (maglietta/camicia, pile o antivento, k-way per la pioggia o giacca a vento, guanti, cappello, abbigliamento caldo a disposizione in caso di necessità ). Scarpe da trekking […]

La Vetta di Monte Giano (1820mt) ed Il Rifugio Cardellini La montagna si trova in provincia di Rieti a nord-est di Antrodoco e domina, con una prominenza di circa 1300 m, la parte bassa delle Gole del Velino che lo separa dal massiccio del Terminillo a ovest, con il gruppo montuoso del Monte Nuria a sud e quello di Monte Calvo a est che ne rappresenta la naturale prosecuzione geomorfologica, a nord si collega direttamente ai Monti Reatini, mentre verso nord-est guarda verso la Piana di Cascina e i Monti dell’Alto Aterno. La vetta principale raggiunge i 1.820 metri, ma sono presenti altre cuspidi, tra cui Croce di Monte Giano (1.779,3 m) che superano i 1.700 metri. Tra queste si sviluppa l’altipiano dei Prati di Monte Giano. Alle pendici della montagna sono presenti le essenze tipiche della macchia mediterranea: roverelle, querce, aceri, che giungono fino ai 1200/1300 m. Oltre i 1300 metri iniziano a trovarsi i Faggi che sul versante ovest arrivano fino a circa 1700 metri. All’estremità meridionale del monte Giano, nello stretto spazio che si trova tra quest’ultimo e l’adiacente monte Serrone (1044 m), si trovano le gole di Antrodoco (una stretta e selvaggia incisione nella roccia, lunga […]

DOMENICA 20 OTTOBRE TREKKING IN SABINA: “TREK + ESPLORAZIONE GROTTA DELLA DEA VACUNA” ! PROGRAMMA: Piacevole e sorprendente escursione alla scoperta della Grotta Grande di Muro Pizzo, situata nel territorio di Monteleone Sabino, un percorso di trekking adatto a tutti, sia per grandi che piccoli (>7 anni), di media difficoltà, che si snoda partendo dalla cittadina di Monteleone Sabino (496 m) per poi giungere sino alla grotta della dea Vacuna. Il nostro cammino ci porterà verso la montagna di Muro Pizzo, dove a quota 840 m s.l.m. incontreremo l’ingresso di Grotta Grande ! Il percorso di trekking inizierà dal comodo ed ampio parcheggio situato lungo la strada, dopo una visita al giardino del Santuario di Santa Vittoria, per poi arrivare sulla strada bianca della montagna di Muro Pizzo. Una volta lasciate le autovetture inizieremo a percorrere la strada bianca, che salirà snodandosi tra la vegetazione tipica dei Monti Sabini tra alberi di leccio, ginepri e ginestre, fino a giungere, dopo un sentiero un po’ spinoso, davanti l’imboccatura della grotta ! La grotta, piuttosto ampia, esplorata per la prima volta nel 1887, si presenta con numerosi ambienti ricchi di stalattiti e stalagmiti e si snoda tramite cunicoli sotterranei che si intersecano […]

35 Organizzatori

Ordina per