21 Prossimi eventi

Ordina per

Traversata delle Mainarde – 23 km e sei vette over 2000 Atropa Trekking & Montagne Selvagge Presentano: Domenica 16 giugno 2019 Traversata delle Mainarde Trekking di 23 km e sei vette over 2000 Il gruppo montuoso ha uno sviluppo da Nord-Ovest a Sud-Est e parte dal Passo dei Monaci 1967 m (ai piedi del Monte la Meta) con cime che spesso superano i 2000 metri: la Metuccia 2105 m, Monte a Mare 2160 m, Coste dell’Altare 2075 m, Cappello del Prete 2013 m, Monte Mare 2020 m, Monte Ferruccia 2005 m e Monte Marrone 1805 m. _________________________________________________________ Una lunga ed entusiasmante escursione sul crinale di una delle zone meno frequentate e più selvagge del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Un percorso che ci porterà indietro nel tempo presso la grotta del sanguinario brigante Domenico Fuoco che perse la vita nei pressi del Monte Meta nella notte tra il 17 e 18 agosto 1870, sulle trincee tedesche ancora ben visibili sul crinale di Monte Mare e Monte Marrone testimoni di una battaglia avvenuta il 31 Marzo 1944 tra il Corpo Italiano di Liberazione e reparti tedeschi, e nella capanna di Charles Moulin, singolare pittore che nei primi del ‘900 lasciò […]

POKER di 2000 Mt sul Terminillo CINQUE ⛰⛰⛰ 2000 Metri in un giorno GIRO DELLE CRESTE DEL TERMINILLO 📍Escursione guidata ad anello con partenza e arrivo nel paese di Pian De Valli📍 COSA FAREMO: Partiremo da Pian De Valli alle 09:30 Il nostro itinerario parte dal paese di Terminillo (1750mt) e sale inizialmente, abbastanza rapidamente, lungo una delle piste di sci di Pian de’ Valli. Si continua a salire più dolcemente lungo ampie e verdi praterie fino a raggiungere il Monte Terminilletto a 2108mt, la nostra prima vetta🔝 Qui si trova il rifugio Rinaldi a 2108 Mt, (ex Rifugio Umberto I) Il rifugio Re Umberto I fu il primo rifugio alpino costruito sul Monte Terminillo per impulso della sezione di Roma del CAI. Nel 1900 si realizzò il prefabbricato in legno, rivestito poi in pietra e presentato ufficialmente all’Esposizione Internazionale di Parigi, ottenendo la medaglia d’oro. Nel 1901 la struttura venne montata sulla cima del Terminilletto. Si riparte percorrendo la divertente ma delicata cresta che unisce il Terminilletto al Terminillo. Un ultimo sforzo ci porterà in cima al Terminillo a 2216 mt, la nostra seconda vetta 🔝dove ci fermeremo per la pausa pranzo. Ma non finisce qui…manca la terza,quarta e […]

Montagna Pura nel Parco Sirente Velino Al cospetto dei giganti della Marsica, tra pareti rocciose e valloni modellati dai ghiacciai nel corso dei millenni, nei luoghi abitualmente frequentati dai cervi e e dai grifoni, due giorni di montagna pura alle porte dell’estate. Due giorni completamente dedicati alla scoperta di alcuni degli angoli più selvaggi del Parco Sirente Velino, dove non mancheranno momenti di relax intorno alla tavola ed al camino del Rifugio Casale da Monte che ci ospiterà per la notte del sabato. Sabato 1 giugno itinerario morbido fino alla cima del Monte delle Candele, balcone naturale che domina l’Altopiano delle Rocche e sovrasta l’anfiteatro dei Piani di Pezza. Domenica 2 giugno, partendo a piedi dal Rifugio, arriveremo a toccare la cime del Monte Velino 2487 e del Monte Cafornia 2424, risalendo la Via Direttissima che conduce in cima. Per il pernotto possibilità di scegliere tra i posti letto in rifugio e, per chi volesse vivere un’esperienza ancor più a contatto con la natura, quelli in tenda all’esterno della struttura. —————————————————- Sabato 1 Escursione sul Monte delle Candele km 9 dislivello 500m Grado di difficoltà: E (medio) Domenica 2 Escursione sul Monte Velino e sul Monte Cafornia per la Via […]

Magico Abruzzo: Rocca Calascio e Campo Imperatore – Trekking Un viaggio trekking nel cuore d’Abruzzo dove magia e meraviglia si fondono con la bellezza dei paesaggi, la ricchezza di testimonianze storiche e la suggestione di veri set cinematografici. Partiremo da Santo Stefano di Sessanio, del circuito I Borghi più Belli d’Italia, per raggiungere la spettacolare Rocca Calascio famosa nel mondo per essere stata set del celebre film LadyHawke. Il secondo giorno sarà tutto dedicato a Campo Imperatore: il piccolo Tibet d’Abruzzo offre viste mozzafiato sul massiccio del Gran Sasso d’Italia e con con un trekking ad anello raggiungeremo luoghi magici come il Canyon dello Scoppaturo in cui sono state girate alcune scene del film “Lo Chiamavano Trinità” (naturalmente Bud Spencere e Terence Hill come protagonisti). Ci aspetta un altro week caratterizzato dal piacere della scoperta al ritmo lento del cammino, con il comfort degli spostamenti effettuati in bus privato. Programma dettagliato Primo giorno: Arrivo a Santo Stefano di Sessanio, Trekking non troppo impegnativo, tra i più famosi e suggestivi d’Abruzzo. Muoveremo da Santo Stefano di Sessanio, gioiello del circuito “I Borghi più Belli d’Italia” per raggiungere Rocca Calascio, la superba rocca fortificata che si innalza a 1460 mt di altitudine. […]

Via dei Marsi – tre giorni di trekking in tenda 5, 6, 7 luglio 2019 Via dei Marsi – Selvagge Perfezioni Trekking di 40 km, in tenda e sacco a pelo, sul sentiero degli antichi padri. A contatto con la natura selvaggia dell’Abruzzo, tra storia, boschi sacri, vette, panorami mozzafiato, animali selvatici, pernotti in tenda, stelle da ammirare e il silenzio. Per tutto il cammino potrai respirare l’antica essenza che Madre Natura custodisce nel suo cuore! Trekking della durata di tre giorni nel cuore dei territori che furono dell’antico popolo dei guerrieri marsi, un’area di grande valore naturalistico, storico e culturale che permetterà ai partecipanti di scoprire un volto unico e spesso nascosto dell’Abruzzo. Il trekking segue le orme del popolo degli antichi Marsi, guerrieri tra i più valorosi dell’Italia pre-romana, stregoni ed esperti di erbe mediche, presenti nel territorio fin dal V secolo a.C. Da Lucus Angitiae a Pescasseroli, nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise Il percorso della Via dei Marsi (Spina Verde), esistente nella preistoria, era una delle via delle antiche popolazioni italiche dell’Italia centrale che, per esempio, utilizzavano per raggiungere i luoghi dove far svernare le proprie mandrie e bestiame. Una parte dello stesso […]

Le Montagne d’Abruzzo Vette bellissime, paesaggi mozzafiato, boschi incantati, fioriture di tutti i colori, l’ululato del lupo, la forza dell’orso e l’eleganza del camoscio sono i protagonisti del nostro viaggio nel Parco Nazionale d’Abruzzo. Cammineremo su antiche vie di comunicazione, vedremo antichi borghi e costruzioni per immergerci nella storia e nella natura di questi luoghi meravigliosi. Una settimana da non perdere all’interno di uno dei Parchi Nazionali più belli d’Italia. Alloggeremo in un ottimo Hotel*** nel centro storico di Pescasseroli con ottima cucina, camere comode e accoglienti, personale disponibile, Wi-fi libera e altri servizi. PER SCARICARE IL PROGRAMMA CON TUTTI I DETTAGLI DEL VIAGGIO (ORGANIZZAZIONE, PREZZO, DETTAGLI TECNICI DELLE ESCURSIONI) clicca qui: http://www.passidinatura.it/le-montagne-dabruzzo/ Per informazioni scrivici a info@passidinatura.it Prezzo: €685 a persona in camera doppia (supplemento singola € 85), quotazione bambini su richiesta. Il costo comprende 7 notti in Hotel in trattamento di mezza pensione con colazione, 4 pranzi al sacco, cena (tutte le sere) con bevande incluse (1/2 minerale +1/4 vino), il Servizio Guida Ambientale Escursionistica per tutta la settimana, l’assicurazione RCT e l’assicurazione medica.SONO ESCLUSI: 2 pranzi, la tassa di soggiorno, trasferimenti da/per Abruzzo e le escursioni. All’iscrizione è necessaria una caparra del 25% a persona. Saldo 30gg […]

Sulla vetta del Monte Velino, il Signore del Lago Domenica 9 giugno Escursione guidata sulla vetta del Monte Velino, “il Signore del Lago”, come veniva chiamato dagli antichi, dominatore ed osservatore del Fucino da migliaia di anni. Oggi il lago non esiste più perchè prosciugato dal principe Torlonia a metà del XIX secolo, eppure il Velino è sempre lì, magnifico ed elegante. Pensate a quante generazioni ha visto crescere e morire, quante persone sono passate ai suoi piedi, quanta storia è trascorsa, dagli antichi Marsi alle conquiste dell’Impero Romano… solo lui potrebbe raccontarci la storia di questi luoghi nei minimi particolari. Milarepa disse che “andare fra le montagne selvagge è una via della liberazione”, ancor di più in un’epoca come questa, dove le moderne abitudini ci deviano dalla semplicità di cui abbiamo bisogno per stare bene veramente: vita all’aria aperta, camminare e tornare alla natura. __________________________________________________ L’escursione verrà guidata da due Accompagnatori di Media Montagna e Maestri di Escursionismo iscritto al Collegio Regionale delle Guide Alpine Abruzzo che, oltre a portarvi in vetta con la massima professionalità ed esperienza, vi daranno informazioni utili, illustrando flora, fauna e geologia del territorio, senza tralasciare le tradizioni, le leggende e la cultura. Avremmo […]

Settimana Verde      22 – 29 Giugno 2019   Courmayeur ai piedi del Gigante   Valle D’Aosta   Descrivere  in   poche  righe  ciò  che  la  più piccola  delle regioni italiane rappresenta non è un’ impresa facile, di certo è la Regina delle regioni alpine  il suo territorio completamente montano è circondato dalle vette tra le più alte d’Europa ed ospita il più antico parco nazionale italiano. In questo piccolo grande  territorio la  storia dell’alpinismo mondiale fonda le sue radici, in questi luoghi  i primi esploratori inglesi nella seconda metà dell’ 800 insieme alle loro guide del tempo, valligiani, cacciatori di camosci, cristallier , conoscitori dei loro monti accompagnarono  sognarono e realizzarono imprese epiche a volte tragiche su cime inviolabili attraversando luoghi inaccessibili; i nomi di Rey, Whimper, Carrel sono profondamente scolpiti su monoliti luminosi e indistruttibili che rimarranno per sempre nella memoria collettiva di generazioni di alpinisti.Ma la Valle d’Aosta non è solo montagna non è solo bellezza dei suoi lucenti ghiacciai dei suoi impetuosi torrenti alpini , le sue magnifiche cascate,  gli azzurri e romantici laghi di alta quota, l’aria fine e profumata dei fiori di montagna,  questa regione è una terra ricca di storia e Augusta Praetoria capoluogo […]

Viaggio nello spazio e nel tempo sulla Costa dei Trabocchi Viaggio a piedi guidato a ritroso nel tempo in una costa affascinante ed unica nel suo genere, un paesaggio di mare, sabbia, rocce e strane ed antiche macchine da pesca: i Trabocchi. Passeggeremo in riva al mare tra litorali rocciosi e le spiagge della Riserva Naturale di Punta Aderci e ceneremo in un autentico trabocco, sospesi sulle onde e nel tempo, affacciati sul mare in uno dei tratti di costa fra i più suggestivi dell’Abruzzo, un luogo magico per un’esperienza senza eguali! Visiteremo l’abbazia romanica di San Giovanni in Venere con la sua incredibile vista sul Golfo di Venere e, nel cuore pulsante del Montepulciano d’Abruzzo, non potremo rinunciare a degustare gli straordinari vini che scaturiscono da questa terra, in una cantina di pregio… WEEKEND 11-12 MAGGIO http://bit.ly/TrabocchiPNT WEEKEND 25-26 MAGGIO http://bit.ly/CostaTrabocchiPNT Informazioni e iscrizioni: sede +39 0721 482607 Cell. 3281662427 Email maurizio@ilponticello.net ..e due parole su di noi: http://bit.ly/TripAdvisorPNT

Le Gole Del Sagittario con le guide di Terminillo Trekking 360 Le Gole del Sagittario sono un suggestivo canyon scavato naturalmente dall’erosione delle acque dell’omonimo fiume e rappresentano una delle aree naturalistiche dichiarate oasi WWF dal 1991. La Riserva naturale regionale si trova nel comune di Anversa degli Abruzzi, un piccolo centro in provincia dell’Aquila. L’area protetta si estende per circa 450 ettari che vanno da Anversa fino alla diga del lago di San Domenico a Villalago, seguendo la valle percorsa dal fiume Sagittario. La Riserva delle Gole del Sagittario è stata istituita nel 1997 e si trova ai margini del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise ed è caratterizzata da una varietà ricchissima di flora e fauna. Tra i mammiferi che hanno scelto questo luogo come habitat naturale ci sono il lupo, l’orso marsicano, il cervo, il capriolo, la lepre italiace e la marmotta gigante. Non è raro poi vedere volare l’aquila reale e il falco pellegrino. Altrettanto ricco è lo scenario di piante, alberi e fiori con a capo il pregiato fiordaliso del Sagittario, ma in generale ci sono oltre 380 specie tra cui una quarantina ritenute in via di estinzione. Le acque del fiume Sagittario diventano un […]

Il canto dell’acqua nella magica Valle delle Cento Cascate Facile escursione tra le più belle e suggestive sui Monti della Laga, dove le lastre di rocce arenarie e l’acqua che non riesce a penetrarle animano un fantastico gioco di ruscelli, scivoli e cascate tra rigogliosi e verdi pascoli e la faggeta centenaria. Il cammino inizia da Cesacastina, piccolo borgo nel Comune di Crognaleto situato a 1141 m slm e la meta è Fonte Mercurio, una sorgente situata a 1759 m slm nel mezzo del grande anfiteatro che si apre verso il monte Gorzano e racchiuso tra la Costa delle Troie e la dorsale della Laghetta. Lo spettacolo è assicurato per tutti e gli appassionati di fotografia vivranno una giornata indimenticabile in questo ambiente naturale unico, dove non mancheranno di fare bella mostra le fioriture d’alta quota con le splendide orchidee spontanee. Difficoltà: E – Escursionistico Dislivello 600 m Tempo di percorrenza 5/6 h a/r compreso le soste Equipaggiamento: zaino, scarponi e bastoncini da trekking, strati termici, giacca a vento impermeabile, cappello e guanti, crema solare, occhiali da sole, cappello estivo, borraccia per l’acqua. Facoltativi il binocolo e la macchina fotografica. Il pranzo sarà al sacco, autogestito. Appuntamento: ore 7:30 parcheggio […]

I giardini del monte Porrara nel parco nazionale della Majella Spettacolare percorso di cresta che dal Quarto di Santa Chiara, area naturalistica protetta nei pressi della stazione di Palena, sale fino alle formazioni rocciose delle Logge di Pilato e sempre per cresta sinuosa conduce alla grande croce di vetta. (2137m) Lo scenario è molto vario alternando boschi di faggio a nuclei di abeti bianchi e a radure tappezzate di fiori. Incredibile la ricchezza delle specie floristiche; sarà bellissimo curiosare alla ricerca delle splendide e numerose orchidee spontanee cercando di individuarne le caratteristiche per risalire al genere e al nome di ciascuna. Sia lungo la salita che durante la discesa i nostri occhi saranno rapiti dal paesaggio aereo e spettacolare che si estende fino alla costa adriatica e al mare ad est e la conca Peligna racchiusa tra le stupende montagne del Parco Nazionale ad ovest. Insolita ma entusiasmante sarà la vista di tutto il versante sud del massiccio della Majella, bella nella sua magnificenza. Scheda tecnica Difficoltà: E (Escursionistico) presenza di tratti sdruccioloveli Dislivello: 900 m circa Lunghezza: 11 km Durata: circa 6 ore (comprensive di soste) Equipaggiamento Equipaggiamento: zaino, scarponi e bastoncini da trekking, strati termici giacca a vento […]

15 Oggetti

Ordina per