TrekkingAbruzzo è il frutto di una coinvolgente passione di tre grandi amici che amano camminare nella natura: muoversi in ovattati paesaggi invernali o tra fioriture che destano meraviglia; seguire le tracce di un animale selvatico o percepire il silenzioso volo di un rapace; assaporare il piacere della lentezza e della tranquillità; ascoltare il suono del vento e il canto dell’acqua; apprendere la voce della notte ed udire il silenzio degli astri e, di ritorno dalle escursioni, fermarsi a scoprire i luoghi ricchi di storia e di cultura o a gustare i prodotti tipici della cucina della zona. I tre amici, Maria di Gregorio, Giovanna Verrigni e Gino Delle Noci camminano insieme da anni esplorando i meravigliosi territori del nostro Paese. Oggi la loro esperienza, unita al percorso formativo di Guida Ambientale Escursionistica AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche) diventa professione e consente loro di mettere capacità, conoscenze e competenze tecniche a disposizione di quanti desiderano lasciarsi emozionare da paesaggi mozzafiato e vogliono scoprire la flora, la fauna e le tradizioni dei diversi luoghi. Se vuoi unirti ai tre amici e sei interessato a passeggiate ed escursioni, che tu sia esperto o alle prime armi, che tu sia un adulto o un giovane, le tre Guide Ambientali Escursionistiche progetteranno l’itinerario che fa per te. Seguici per ora sulle prossime uscite in programma, presto i nostri progetti li troverai sul sito che stiamo realizzando.

4 Prossimi eventi

Ordina per

Il gioco delle Seven Summits d’Abruzzo Era il 1986 quando l’alpinista e imprenditore Richard Bass, dagli USA, propose l’impresa della conquista delle sette cime più alte di ogni continente, nell’intero pianeta terra. Tutt’oggi la conquista delle Seven Summits è considerata un’impresa epica, molto ambita dagli alpinisti, dato che riuscire a conquistare tutte e sette le cime, significa poter osservare il mondo dal punto più alto di ciascun continente. Ispirati da questa interessante e stimolante impresa, noi di TrekkingAbruzzo proponiamo la stessa sfida restringendo il teatro di gioco al solo Abruzzo. Abbiamo scelto tra le quattro grandi aree protette abruzzesi, le cime più alte e significative: scalarle insieme sarà un gran bel gioco e giocando si avrà il privilegio di conoscere meglio la nostra magnifica regione. Il gioco è aperto a tutti e si gioca sempre di sabato. I percorsi scelti sono di difficoltà EE (Escursionisti Esperti) e non presentano difficoltà tecniche. Viene però richiesta la confidenza con l’ambiente montano, il passo sicuro, la resistenza a camminare per parecchie ore, l’abbigliamento e l’attrezzatura adeguati, la capacità di portare uno zaino leggermente più pesante del normale per contenere l’acqua sufficiente. Le schede dettagliate di ogni singolo evento saranno pubblicate sulla nostra pagina […]

Alpi Venoste: da rifugio a rifugio sotto il soffio dei ghiacciai Trekking itinerante, facile e affascinante nel grandioso regno delle vette di confine con l’Austria: le Alpi Venoste in italiano, le Otztaler Alpen in tedesco. Sono una sottosezione delle Alpi Retiche e si estendono dal Passo di Resia a ovest al Passo del Rombo a est; mentre la Val Venosta le delimita a sud e la Otztal a Nord. Sei giorni di cammino, cinque notti in rifugio, per vivere un’esperienza meravigliosa, su sentieri mai affollati e sospesi tra le vette scintillanti dei ghiacciai e le vallate verdissime e incassate dove scorrono ruscelli tra sassi dalle mille sfumature cromatiche. E’ un trek ad anello da Maso Corto, nel comune di Senales (Bolzano), al turchese lago di Vernago, con sentieri sempre in quota che si snodano tra i 2500 e i 3000 metri. La quota più bassa è quella di Vent 1898 m, unico piccolo centro abitato austriaco che attraverseremo. Due le deviazioni possibili dal sentiero principale: la prima, dallo Hochjoch Hospitz lungo il sentiero Delorette verso la Brandeburger Haus, senza raggiungerla perchè è “un rifugio immerso in un giardino di cristallo”; così definito da Fabio Cammelli. L’altra dal rifugio Similaun verso […]

La frescura della Morricana – monti della Laga Camminare d’estate sotto l’ombra del bosco è bellissimo; camminare nel bosco Martese verso la cascata della Morricana è fantastico! Lo è per il fresco, certo. Ma l’ambiente del bosco Martese è magico: sarà per la vegetazione rigogliosa che accoglie e protegge i fiori più belli e preziosi, come le orchidee e i gigli martagone, sarà per la faggeta che inaspettatamente ospita nuclei di verdissimi abeti bianchi, sarà per la presenza costante dell’acqua che ti accompagna con la sua musica e che spesso si fa sfiorare nei tanti fossi da guadare e che poi all’improvviso si presenta bellissima nella spumeggiante veste di cascata. Sarà per tutto ciò ma noi non ci meraviglieremmo se tra le grosse foglie di cavolaccio verde vedessimo giocare a nascondino gnomi e folletti e se tra le gocce aeree d’acqua potessimo intuire l’immagina riflessa di qualche profetica ninfa acquatica. Il nostro cammino ha inizio dalla località Il Ceppo e il ritorno è per la stessa via. Scheda tecnica: Difficoltà E – Escursionistico Dislivello 250 m circa Tempo di percorrenza 5/6 h Lunghezza Km 15 circa Equipaggiamento: zaino, scarponi e bastoncini da trekking, strati termici, giacca impermeabile, crema solare, occhiali […]