34 Prossimi eventi

Ordina per

Escursione inedita nelle valli dell’isola più verde delle Eolie. “Il silenzio è la gentilezza dell’universo”. (Abdelmajid Benjelloun)

La via degli acquedotti è un percorso che unisce le due città di Pisa e Lucca attraversando il complesso dei Monti Pisani, che ospitano diverse aree naturali protette. Costeggeremo da un lato l’Acquedotto Mediceo e dall’altro l’Acquedotto del Nottolini. Il nostro itinerario inizia a Pisa e, seguendo le arcate dell’acquedotto, arriveremo fino ad Asciano, piccolo paese sulle pendici dei Monti Pisani. Da lì ci sposteremo a Calci, dove visiteremo il Museo di Storia Naturale che ha sede presso la suggestiva Certosa di Pisa, un edificio trecentesco di inestimabile pregio storico-architettonico. Il giorno successivo, con una piccola deviazione visiteremo l’affascinate borgo abbandonato di Mirteto fino a raggiungere il crocevia di Campo di Croce. Da lì inizierà la discesa del versante lucchese, facendo tappa a Vorno, famoso per le antiche ville. Concluderemo il nostro percorso seguendo l’acquedotto fino a Lucca. PER INFO E DETTAGLI: email – nonceduesenzatrekking@gmail.com tel – 3898250680

“Sulle vie della lana del Molise” è un viaggio a piedi con quattro giorni di cammino, più due giorni per venire in e andar via dal Molise. Il percorso ha lo scopo di far conoscere gli ambienti, la storia e le testimonianze architettoniche e culinarie della transumanza in Italia centro-meridionale, oltre che le sensazioni che i pastori itineranti vivevano attraverso il lento procedere dei passi e il susseguirsi delle diverse fasi di lavoro del giorno. Le singole tappe si svolgono sulla storica rete della transumanza del Molise, i cosiddetti Regi Tratturi e Bracci tratturali. Attraversano un territorio collinare caratterizzato dagli ambienti naturali di elevato pregio, dalla spiccata ruralità, dal silenzio dominante, dagli ampi panorami, dai minuti gioielli architettonici e storici e dai piccoli borghi ove è semplice stare a contatto con i locali. Il trekking è itinerante, con pernottamenti comodi in Bed and Breakfast e agriturismi. Il viaggio a piedi ha la caratteristica di essere naturalistico, storico-culturale, enogastronomico, folkloristico, esperienziale e con clima familiare. Piccoli gruppi da un minimo di 3 a un massimo di 16 persone. Per maggiori informazioni:  TEL 0583-356182 – CELL 331-9165832 E-MAIL info@viedeicanti.it – www.viedeicanti.it – (+39) 333 18 66 182 (anche WhatsApp) o info@molisetrekking.com o www.molisetrekking.com  

Calcando la Francigena: da San Miniato a San Quirico d’Orcia Uno degli storici “grandi cammini” Europei percorso in uno dei suoi tratti più affascinanti: dalla provincia di Pisa a quella di Siena passando per famosissime città d’Arte e paesaggi che sembrano usciti da un dipinto Rinascimentale. Una esperienza adatta a tutti per le basse difficoltà e davvero consigliabile. Contrariamente a quel che si può pensare lungo il tracciato non sono molti i chilometri di asfalto che si calpestano: ripercorrendo le orme di Sigerico cavalcheremo lungamente colline istoriate di campi, vigneti e cipressi, attraverseremo lembi di selve ombrose e intatte, incontreremo poderi e cascinali quasi sempre su strade bianche e qualche tratto di sentiero. Non sono rare le evidenze legate al millenario cammino come le varie “subamansiones” citate da Sigerico e gli “ospitali” per i Pellegrini siti nelle città che attraverseremo. Come dico spesso questo è il modo più bello di conoscere la nostra splendida nazione! Info, programma dettagliato e prenotazioni scrivendo a ecoesplora019@gmail.com entro il 5 marzo

Trekking impegnativo ma nel contempo avventuroso, sebbene del tutto in sicurezza, con pernotto in sacco a pelo in rifugio di montagna in stile “survival” e cena attorno il fuoco. Un percorso che realmente da la possibilità di “abbracciare” l’Etna nel suo insieme e permette di comprendere le sue mille sfaccettature, assaporarne i profumi, scoprirne le sue peculiarità, ammirare le sue colate laviche centenarie, nonché quelle più recenti oltre che verificare la sua grande biodiversità e visitare alcune fra le più misteriose grotte laviche dell’Etna.

“Il trekking dei laghi molisani” è un viaggio a piedi con quattro giorni di cammino, più due giorni per venire in e andar via dal Molise. Il percorso mette in connessione gli ambienti preappenninici dei laghi di Occhito e di Guardialfiera e arriva fino al mare Adriatico. Inoltre, permette di conoscere ben tre Regi Tratturi: dal Castel di Sangro-Lucera all’Ateleta-Biferno, passando per il Celano-Foggia. Il viaggio è caratterizzato dai lussureggianti ambienti rurali collinari, dall’architettura di alcuni piccoli borghi e di cenobi in aperta campagna, dall’ottima tradizione culinaria molisana, oltre che dall’unicità della comunità croato-molisana. Le singole tappe si svolgono su sentieri collinari e lungolago, oltre che sulla storica rete della transumanza del Molise, i cosiddetti Regi Tratturi. Il trekking è itinerante, con pernottamenti comodi in Bed and Breakfast, case vacanze e agriturismi. Il viaggio a piedi ha la caratteristica di essere naturalistico, storico-culturale, enogastronomico, folkloristico, esperienziale e con clima familiare. Piccoli gruppi da un minimo di 2 a un massimo di 12 persone. Per maggiori informazioni:  TEL (+39) 081 18894671 E-MAIL italia@viaggiemiraggi.org – www.viaggiemiraggi.org – CELLULARE (+39) 333 18 66 182 (anche WhatsApp) – E-MAIL info@molisetrekking.com – www.molisetrekking.com

“Sulle tracce dei pastori molisani” è un viaggio a piedi con cinque giorni di cammino, più due giorni per venire in e andar via dal Molise. Il percorso ha lo scopo di far conoscere gli ambienti, la storia e le testimonianze architettoniche e culinarie della transumanza in Italia centro-meridionale, oltre che le sensazioni che i pastori itineranti vivevano attraverso il lento procedere dei passi e il susseguirsi delle diverse fasi di lavoro del giorno. Le singole tappe si svolgono sulla storica rete della transumanza del Molise, i cosiddetti Regi Tratturi e Bracci tratturali. Attraversano un territorio prima collinare e poi montano, caratterizzato da ambienti naturali di elevato pregio, dalla spiccata ruralità, dal silenzio dominante, dagli ampi panorami, dai minuti gioielli architettonici e storico-culturali e dai piccoli borghi ove è semplice stare a contatto con i locali. Il trekking è itinerante, con pernottamenti comodi in Bed and Breakfast, agriturismi e albergo diffuso. Il viaggio a piedi ha la caratteristica di essere naturalistico, storico-culturale, enogastronomico, folkloristico, esperienziale e con clima familiare. Piccoli gruppi da un minimo di 2 a un massimo di 12 persone. Per maggiori informazioni:  (+39) 333 18 66 182 (anche WhatsApp) o info@molisetrekking.com o www.molisetrekking.com

“A spasso nel verde dell’alto Molise” è un viaggio a piedi con quattro giorni di cammino, più due giorni per venire in e andar via dal Molise. Il percorso  offre l’occasione di vivere un viaggio dall’altissimo valore naturalistico, paesaggistico e ambientale. I sentieri che caratterizzano questo cammino attraversano un territorio montuoso, contraddistinto da una natura lussureggiante, ove i boschi e i pascoli sono padroni incontrastati. Le singole tappe si svolgono su tracciati di montagna e su un percorso di transumanza il Tratturello “Castel del Giudice-Sprondasino”. Attraversano un territorio montano, caratterizzato da ambienti naturali di elevato pregio, da boschi di faggio, da ambienti rocciosi, dal silenzio dominante, dagli ampi panorami, dai minuti gioielli architettonici e storico-culturali e dai piccoli borghi ove è semplice stare a contatto con i locali. Il trekking è itinerante, con pernottamenti comodi in Bed and Breakfast, affittacamere e albergo diffuso. Il viaggio a piedi ha la caratteristica di essere naturalistico, storico-culturale, enogastronomico, folkloristico, esperienziale e con clima familiare. Piccoli gruppi da un minimo di 2 a un massimo di 12 persone. Per maggiori informazioni:  (+39) 333 18 66 182 (anche WhatsApp) o info@molisetrekking.com o www.molisetrekking.com

Natura Appenninica: il Parco dei Cento Laghi Un’Area Naturale protetta a cavallo di tre regioni: Toscana, Emilia e Liguria, crocevia di eventi storici e naturali. Qui si mescolano e si scontrano gli umori e i caratteri delle genti del bacino del Po con quelli del Centro Italia: l’orografia così aspra del territorio sembra riflettere questi contrasti. In questo angolo d’Italia potete osservare quello che le ere glaciali hanno lasciato di “alpino” nel cuore dell’Appennino. Una Natura complessa, multiforme, dove fianco a fianco vivono relitti artici e sopravvivenze mediterranee, dove d’inverno masse imponenti di neve si depositano a pochi passi dal mare ligure. Ogni angolo e scorcio è sorprendente: gli affacci a volte sulla pianura Padana fino alle Alpi, a volte sulla selvaggia Lunigiana verso il mare. E nelle conche del versante parmense una miriade di laghetti verdi o blu profondo, relitti anch’essi di lontane ere del ghiaccio. Info, prenotazioni e programma scrivendo a ecoesplora019@gmail.com entro il 15 aprile

SCOPRI E GUSTA CAPRAIA ISCRIZIONI APERTE FINO AL 25 MARZO!!! Capraia: un piccolo gioiello naturale dell’Arcipelago Toscano, la più lontana dalla costa, forgiata dal fuoco e modellata dall’acqua e dal vento, piena di colori e profumi, circondata da un mare cobalto. Un viaggio alla scoperta di quest’isola selvaggia, aspra e affascinante, ricca di meraviglie naturali. Vivremo l’isola sotto vari aspetti per poter godere appieno di tutto quello che può offrirci: sentieri selvaggi, panorami mozzafiato, sapori unici. In questo viaggio avremo una base fissa da dove partiremo ogni mattina per le escursioni giornaliere che ci consentiranno di vedere la maggior parte dell’isola. I dislivelli non sono elevati, la vetta più alta dell’isola è il Monte Castello (445m), ma è richiesto un pò di allenamento. La fatica del cammino sarà ben ripagata dai tuffi che faremo nelle varie calette. PER INFO E DETTAGLI: email – nonceduesenzatrekking@gmail.com tel – 3898250680 – Giulia guida ambientale escursionistica