Parco del Pollino, dove la natura è selvaggia

Da giovedì 27 a domenica 30 giugno 2019 nel cuore del Parco Nazionale del Pollino, per una vacanza escursionistica di quattro giorni.

Il Parco del Pollino, una delle più grandi aree protette italiane istituita nel 1993, è una terra ricca di suggestioni dove si può ammirare una natura ancora forte e selvaggia, dominata da pini loricati e dove si elevano le maggiori cime dell’appennino meridionale, come la Serra Dolcedorme e il Monte Pollino, che superano i 2.000 m d’altitudine.

Programma

Giovedì 27 giugno
Partenza da Roma. Arrivo a Laino e facile escursione lungo il vecchio tracciato ferroviario,con l’imponente ponte di Donna Gaetana che scavalca il Fiume Lao e il Battendiero, fino alla stazione ferroviaria di Laino Castello.
Da qui si raggiunge il centro storico abbandonato di Laino Castello, Castaldato Longobardo, godensosi lo splendido panorama sulla Valle del Lao con il Viadotto Italia, uno dei ponti più alti del mondo. Infine si scende a Laino Borgo. Da qui si può raggiungere l’imbocco della Gola del Lao e poi tornare attraverso un bellissimo e comodo sterrato alla Quercia di Licari. Arrivo e sistemazione in albergo. Cena in ristorante e pernottamento.

Venerdi 28 giugno: Monte Pollinello, l’anello dei Patriarchi
Percorso panoramico sui “contrafforti” meridionali del Monte Pollino. Si salgono i 2000 metri per poi raggiungere in discesa il Monte Pollinello (1.820 m. slm), attraversando l’area dei Patriarchi: i Pini Loricati dalla documentata età di 1000 anni. Lungo il cammino conosceremo il “Fromboliere”, lo “Straccio”, “l’Arpia”, i “Faggi dalle lunghe braccia”, “il Calamaro” e altri alberi fantastici e fermarsi sulle praterie a fotografare le orchidee, la fritillaria, il botrichio.
Il panorama aereo sulla Valle del Coscile, con Morano Calabro e Castrovillari e il massiccio dell’Orsomarso, ha offerto più di una volta sorprendenti avvistamenti di Grifoni, Aquile Reali e Falchi Pellegrino (difficolta: disl 400 m – 5 ore – 12 km – E)
Cena in ristorante e pernottamento in agriturismo.

Sabato 29 giugno: Serra delle Ciavole, regno dei Pini Loricati
Sicuramente la più bella escursione per l’estensione del panorama e l’unicità dei paesaggi , dove si osserva la più alta concentrazione dei Pini Loricati, specie arborea tipica del Parco. Un’escursione unica, arricchita dal fascino dei Piani di Pollino che bisogna attraversare godendone l’intera spazialità. Dalla vetta, la quarta del massiccio si apprezza una vista unica che abbraccia l’intero Golfo di Taranto, la Basilicata, il Cilento, il Golfo di Policastro e la Calabria (difficolta: disl. 650m – 6 ore – 13 km – E). Cena in ristorante e pernottamento in agriturismo.

Domenica 30 giugno: Panoramica escursione sul Canyon del Raganello
Partiremo da Civita dove vive un’interessante comunità Italo-Albanese, che conserva fortemente la cultura originaria degli ighantenati arrivati in Italia nel XV sec dall’Albania. Dopo una breve visita alla chiesa con i suoi ornamenti bizantini, scendiamo dal belvedere al Ponte del Diavolo e al torrente Raganello. Da qui si risale per il sentiero panoramico che porta al belvedere “Mater Chiesa” godendo della favolosa macchia mediterranea e con lo sguardo che si perde sui maestosi costoni rocciosi della Timpa del Demanio dove non è difficile vedere volare rapaci (grifone, biancone, falco pellegrino) e capre rinselvatichite che si arrampicano vertiginosamente. (difficoltà: disl 500 m – 3 ore – 5 km – E).Rientro verso i luoghi di provenienza.

Informazioni utili
Tipologia: vacanza stanziale con escursioni medie giornaliere
Alloggio: albergo***
Per chi parte da Roma: ore 7,30 Piazza Conca d’Oro
Appuntamento sul posto: ore 11,30 a Laino
Strada consigliata da Roma: A1 Roma-Napoli, poi A3 uscita “Laino Borgo”, proseguire su strada “Contrada Armentano” fino a Laino.
Spostamenti consigliati: auto private
Accompagnatore: Guida del Parco
Quota di partecipazione: 350€
Comprende: escursioni con accompagnatore da Roma, guida locale, sistemazione in agriturismo in camere doppie con servizi privati, trattamento di mezza pensione – dalla cena del primo giorno alla colazione dell’ultimo.
Non comprende: viaggio e spostamenti locali, pranzi al sacco, bevande, tessera Altair 2019 (5€), eventuale supplemento singola e quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

l programma è indicativo e potrebbe subire variazioni a discrezione dell’ accompagnatore

Come iscriversi
I posti sono limitati quindi si consiglia di iscriversi prima possibile compilando il modulo sottostante ed aspettare una nostra conferma. Una volta verificata la disponibilità, Altair vi ferma i posti che dovranno essere confermati entro 5 giorni con il pagamento dell’acconto di 150€ e l’invio della ricevuta per e-mail oppure direttamente in sede. Il saldo dovrà essere versato quando verrà richiesto.

Associazione Altair
Viale Tirreno, 187/Sc.8 • 00141 Roma
Tel. 068100805