Weekend avventura in val Grande

Il profumo della wilderness inebria l’anima. Ho avuto modo di camminare in molti luoghi, ma solo in una Valle la parola silenzio riesce ad assumere senso e significato profondi.

Un grande amante delle terre alte come Teresio Valsesia scrive: “L’ultimo paradiso c’è ancora, per gli escursionisti che lo frequentano con intelletto d’amore”…

… questa è la Val Grande, l’area wilderness più estesa d’Italia, la stessa che oltre un ventennio fa fu proposta come “Prima area wilderness d’Europa”.

Qui l’orologio cambia, tutto scorre ad un ritmo differente rispetto a quello a cui le città ci hanno abituati. Entrare in Val Grande significa quasi approdare in un’altra dimensione, è un viaggio in un luogo dove l’uomo non è più al centro, si sente piccolo, reimpara a considerare l’ambiente come qualcosa di cui fa intimamente parte.

Non stancherò mai ripeterlo: camminare e vivere esperienze all’aperto per me significa soprattutto provare a farvi uscire dalla vostra zona di confort attraverso attività che stimolino sensi ed emozioni, per trascinarvi fuori dai quotidiani schemi di pensiero e comportamento.

Cosa ho in mente per voi quindi? Nonostante saremo in una delle zone più battute del Parco (per gli standard valgrandini, non temete), la Val Grande già di per sè sposta tanto da quella famosa zona di confort che citavo poco fa, quindi limiterò al minimo le attività esperienziali (a qualche cosina dovrete però prestarvi comunque). Sfrutteremo quello che la valle ci offre, le sue storie, le emozioni che serba, l’ambiente, le meravigliose cascate e faggete che sembrano santuari, la suggestione.

Dormiremo in località Pian di Boit, dove sorge un piccolo bivacco accanto. Luogo ameno, una radura splendida, non di rado attraversata dai camosci, con acqua e splendide pozze a pochi minuti di cammino. Decideremo il menù e cucineremo tutti assieme o meglio, mi piacerebbe siate voi a sperimentare un po’ di “cucina trapper”, ma niente paura, della portata principale se non siete avvezzi al fuoco da campo mi occuperò io. Vorrei inoltre farvi provare un modo di campeggiare più selvaggio, senza l’ausilio della tenda, sotto le stelle o al massimo coperti da un tarp (telo impermeabile). Per un contatto diretto con la natura. Ciò non toglie che chi lo vorrà potrà portare la tenda (ce la divideremo), e che a pochi metri abbiamo un bivacco, non gestito, spartano, che offre solo un pavimento di legno su cui dormire al riparo (massimo 4 persone ci stanno, il posto non è ovviamene garantito).

Ne varrà certamente la pena. Per raggiungere la nostra meta normalmente occorrono circa 4 ore di marcia. Il sentiero non è particolarmente difficile, classificato come E (escursionistico), da Cicogna alla piana di Boit sono 350 metri di dislivello, ma non lasciatevi ingannare, ci sono numerosi sali e scendi, l’ascesa è circa il doppio.

La giornata, i suoi tempi e le distanze da percorrere, sono studiate in modo da arrivare a Boit senza fretta, ci prenderemo tutto il tempo per goderci la Vàl fino in fondo.

L’uscita è waterproof. In caso di cattivo tempo ci spostiamo in una zona completamente diversa del parco, per dormire questa volta sì al riparo in un bivacco, con qualche confort in più. Darò poi gli eventuali dettagli solo agli iscritti.

 

Programma delle giornate.

Sabato 22 giugno

ORE 7. Ritrovo parcheggio centro sportivo comunale di via Europa, Bovisio Masciago.
Ritrovo alternativo a Fondotoce (VB) ORE 8.30, parcheggio del Bar Maggiore (via 42 Martiri, 111). Autostrada in direzione Gravellona Toce, uscita Verbania. Lungo la strada che collega Verbania Trobaso con Verbania Fondotoce, si supera una rotonda con delle sculture al centro, di lì a pochi metri c’è un bar sulla destra. A sinistra poco più avanti l’indicazione per Rovegro (e per il Parco della Val Grande).
ORE 9. Inizio escursione
Percorso: Cicogna – Pogallo – Pian di Boit
Domenica 23 giugno
ORE 8. Sveglia e colazione.
ORE 9. Smontiamo il campo, al termine, partenza.
ORE 17. Rientro previsto a Cicogna.
Promuoviamo il car pooling, chiamatemi, proveremo ad organizzare le macchine per raggiungere il luogo di partenza dell’escursione nel modo più sostenibile possibile. Regole car pooling: Le spese di viaggio sono calcolate sommando il costo del viaggio di tutte le auto. Il costo del viaggio viene diviso per tutti i partecipanti, escluso chi ha messo a disposizione la propria auto e la guida (che non pagano quindi le spese, stimate in 50 euro, tra caselli e carburante).
Dotazione individuale obbligatoria: sacco a pelo (se si vuole dormire all’aperto almeno un 3 stagioni, confort non meno di 10 gradi. Non uno prettamente estivo estivo insomma), materassino, un cambio, scarponi da trekking, k-way, pile, pranzo al sacco per due giorni, colazione, almeno un litro d’acqua, bastoncini da trekking.
Dotazione individuale consigliata: tenda, macchina fotografica, occhiali da sole e crema solare, cappello. Se dovesse servirvi del materiale (in particolar modo tenda e/o sacco a pelo fatemelo sapere per tempo).
Quota individuale: € 70,00 (Prezzo promozionale). Minori di 14 anni 40 euro.
LE ISCRIZIONI SI CHIUDONO AL RAGGIUNGIMENTO DI 4 PERSONE ISCRITTE. SI PARTE SOLO AL RAGGIUNGIMENTO DI MINIMO 2 PARTECIPANTI
LA QUOTA E’ DA VERSARE TRAMITE BONIFICO, PAYPAL (+2 euro di commissioni sul totale da pagare) O SATISPAY PER BLOCCARE/CONFERMARE IL PROPRIO POSTO.
LA QUOTA NON E’ RIMBORSABILE E SOLO IN CASO DI RINUNCIA PRIMA DEI 7 GIORNI CHE PRECEDONO L’ESCURSIONE SARA’ TENUTA BUONA PER UN’ALTRA ESCURSIONE SVOLTA NELL’ANNO SOLARE 2019.
 
Vi ricordo che se non siete già utenti è possibile usufruire della PROMO SATISPAY: se non siete utenti satispay e decidete di usare l’app per il pagamento (in questo caso l’attivazione dell’app richiede di norma 5 giorni) usando il codice di benvenuto GIONATAPE al momento dell’iscrizione una volta impostate le soglie per l’utilizzo dell’app riceverete 5 euro omaggio, siccome li riceverò anche io queste ve le scalo alla prossima occasione.
La quota include:
– accompagnamento di Gionata Pensieri, Guida ambientale escursionistica
– assicurazione RC guida
La quota non include:
– Assicurazione individuale infortuni (STIPULABILE AL COSTO DI 5 EURO, in tal caso comunicare nome cognome e codice fiscale del contraente al momento dell’iscrizione, entro e non oltre giovedì 13 giugno)
– Pasti, bevande, extra
– Spese di viaggio per Cicogna
– Tutto quanto non indicato in “La quota include”
Per informazioni e iscrizioni scrivetemi o telefonatemi
Gionata Pensieri
Guida Ambientale Escursionistica iscritta ad Aigae (tessera LO512)
Tel. +39 328 2220101
e-mail: gio@apassolento.com

Organizzatore