25 Oggetti

Ordina per

Un trekking ad anello nella meravigliosa Valmarecchia fra castelli, pievi, rocche e borghi medievali in un contesto naturale autunnale coloratissimo.

Cammino Materano – Via ellenica OTTOBRE 2020 Un cammino di 100 km tra Basilicata e Puglia lungo l’antica via Ellenica che collega Matera a Brindisi. Nove giorni a stretto contatto con la natura e la cultura di una terra ricca di storia millenaria, antiche tradizioni e sapori unici. Un viaggio alla scoperta dei tesori del Sud e della sua gente. 👇👇 DETTAGLI INFO E PROGRAMMA AL SEGUENTE LINK: https://www.viaggiemiraggi.org/viaggio/cammino-materano-lungo-la-via-ellenica-tra-basilicata-e-puglia/

PROGRAMMA: Sabato 24 Ottobre effettueremo una panoramica escursione ad anello che partirà dal valico del Tancia, dal parcheggio della rinnovata struttura ricettiva “Tancia Hostel House” (800 m) comune di Monte S.Giovanni, dove alla fine del medioevo fu per molto tempo la sosta più importante lungo la via del Tancia, principale via di collegamento tra la valle Reatina e la Sabina Tiberina, frequentatissima dai mercanti, dai pastori che praticavano la transumanza, e anche dai briganti. Tramite un breve tratto in discesa di strada asfaltata ci dirigeremo verso il ponticello nella vallata, risalendo poi lungo un bel sentiero che ci porterà alle famose “Pozze del diavolo”, spettacolo della natura scavato dalle acque del torrente Galantina dove cascatelle e piscine naturali ci coinvolgeranno !! Continueremo verso i pratoni di pascolo allo stato brado di Salisano fino ad arrivare al Casale Fatucchio dove ci sarà un’area attrezzata comoda con panche, tavoli e bracieri per pranzare e una freschissima fonte di acqua sorgiva, in questo punto sosteremo per il pranzo… qui vi preparerò una succulente grigliata cucinata alla brace con la legna del bosco: salsicce, arrosticini, radicchio, bruschette all’olio EVO biologico di Cantalupo in Sabina, bruschette con pomodori e bruschette con mortadella, dolcetti artigianali e […]

Vitorchiano, unico paese al mondo a vantare un’autentica statua Moai al di fuori della celeberrima Isola di Pasqua, è una magnifica gemma di peperino, incastonata in un prezioso diadema chiamato Tuscia. Passando per la cosiddetta “valle delle sculture”, giungeremo sulla cima dell’acrocoro che ospita il monumento naturale di Corviano: si tratta di un luogo davvero pazzesco, che oltre alle rovine di un antico castello, a strapiombanti abitazioni ipogee e ad una suggestiva necropoli, offre colpi d’occhio da capogiro sul territorio circostante, in grado di frastornare i camminatori più sensibili. Tornati nuovamente al borgo (sarà presente una “recondita sorpresa liquida” lungo il percorso di rientro), faremo una passeggiata nel suo caratteristico ed ameno quartiere medievale, tra chiese, piazze, fontane e balconi fioriti. Ci attende un’altra esperienza piena e rotonda, di quelle che imperlano il cuore. DATI TECNICI: dislivello: +/- 350 m – difficoltà: media (E) – durata: +/- 6 h (con soste) – lunghezza: +/- 10 km – profilo itinerario: anello. ACCOMPAGNATORE: William Sersanti – Guida Ambientale Escursionistica, iscritta al registro nazionale A.I.G.A.E. (tesserino n° LA273). COSA PORTARE: scarponcini da trekking e dispositivi anti-covid-19 (obbligatori), zaino, pranzo al sacco, acqua (almeno 1,5 litri a persona), cappellino da sole, repellente per insetti, […]

Le Foreste Casentinesi Sulle orme di San Francesco e di innumerevoli viaggiatori che da millenni valicano l’Appennino attraverso la “selva “ per eccellenza: quella dell’Appennino Tosco Emiliano-Romagnolo! Una immersione nel verde delle immense foreste del Parco Delle Foreste Casentinesi che recano memoria dei tempi un cui “uno scoiattolo poteva saltando da un ramo all’altro giungere da Roma in Gallia” come disse uno storico Romano. Foreste in cui si rifugiò San Francesco per scrivere il Cantico delle Creature e fondò gli Eremi famosi come quello della Verna. Foreste in cui non a caso negli anni ’70 del secolo passato vivevano gli ultimi lupi. Ora in autunno le faggete assumono tonalita’ splendenti ed è un buon momento per immergersi nella loro luce simile a quella di un tempio. Difficoltà E medio-facile: escursioni in giornata e soggiorno in hotel Info, programma dettagliato e prenotazioni scrivendo entro il 5 ottobre a ecoesplora019@gmail.com

Malojapass. Sentiero dei contrabbandieri. 25 ottobre Escursione rilassante ed adatta a tutte le gambe. Percorso tematico sui contrabbandieri fino alle sponde di un lago nascosto tra la vegetazione ed oltre. Riusciremo a contrabbandare quanto ci serve per un meritato pasto in riva alle placide acque di Bitaberg?   Il sentiero dei contrabbandieri è semplice ma sconnesso quanto basta per trasformare la giornata di chi ha le gambe corte in una divertente avventura. Ripido, ma perchè deve essere così. Mai veramente faticoso grazie a giochi, panorami e pannelli didattici su cui soffermarsi e scoprire qualche piccola curiosità su questo mondo fatto di gendarmi, contrabbandieri, merci, appostamenti, camminate al chiaro di luna e fughe rocambolesche.   PROGRAMMA DELLA GIORNATA Sentiero dei contrabbandieri Domenica 25 ottobre Ritrovo nel parcheggio della Decathlon di Lissone alle ore 7. Ci troviamo all’ultima fila di parcheggi che si trova tenendo l’edificio alla propria sinistra. Ritrovo alternativo da concordare. DISLIVELLO: 250 metri LUNGHEZZA: 8 km DIFFICOLTA‘: Il percorso non presenta particolari pericoli. E’ adatto anche ai bambini dai 6 anni (o comunque abituati a camminare coprendo distanza e dislivello indicati) Promuoviamo il car pooling, chiamatemi, proverò ad organizzare le macchine per raggiungere il luogo di partenza dell’escursione nel […]

Una giornata nell’aria aperta, nella natura e a goderci i colori meravigliosi di questa stagione

escursione giornaliera in Abruzzo alla Fossa del Pratiglio del Sirente e rifugio Canale con possibilità di arrivare dal Sabato 24 ottobre e pernottare ad Ovindoli. Attraverso maestosi boschi arriveremo alla Fossa del Pratiglio, una dolina di circa m. 200 x 100 formatasi in tempi remoti, con vista spettacolare sulla grande parete calcarea del Monte Sirente. Si proseguirà fino ai Prati di Canale, punto panoramico sulla catena del Gran Sasso – Corno Grande, Monte Brancastello, Monte Prena e Monte Camicia. Si raggiungerà infine la Fonte di Canale dove sgorga l’acqua proveniente dal nevaio del Monte Sirente. Lunghezza: Km.: 10 ca    difficoltà: T/E   dislivello: mt 300 ca Con chi arriva il sabato potremo visitare il maestoso Castello Piccolomini di Celano INFO e ADESIONI: Annalisa 339 4386420 – anche whatsapp  DETTAGLI Sabato 24: partenza in autonomia con ritrovo ad Ovindoli Appuntamento sul posto per chi ci raggiunge domenica: ore 9,30 Prati del Sirente – località Chiusa della Madonna. Percorrenza da Roma: km. 125 – 1h e ½ Come arrivare: dal casello di TORNINPARTE dell’autostrada A24 procedere in direzione Rocca di Mezzo. Attraversata la cittadina (direzione Ovindoli –Avezzano) dopo circa 1 km curvare a sinistra al bivio in direzione SECINARO. Procedere in questa […]

LA VALLE DEI MEGALITI E LA “PICCOLA STONEHENGE” Tra i noccioleti di Soriano nel Cimino, nella Selva di Malano, si celano dei manufatti di pietra di straordinaria bellezza: la mano dell’uomo li ha incisi con mistica perizia, dando vita ad enigmatici altari rupestri. La sacralità del luogo è potente, la si respira dappertutto. Ma la natura non ha voluto essere da meno, tant’è che nella zona definita curiosamente “stonehenge” si rinvengono monoliti dalle forme bizzarre, come il “sasso occhio” o il “sasso pesce”. Un’esperienza di cammino incredibile, che sarà impreziosita, sul finale, dalla visita ad una azienda agricola del territorio, la cui specialità è la lavorazione di prodotti a base di latte vaccino. DATI TECNICI: dislivello: +/- 300 m – difficoltà: media (E) – durata: +/- 6 h (con tutte le soste) – lunghezza: +/- 10 km – profilo itinerario: anello. ACCOMPAGNATORE: William Sersanti – Guida Ambientale Escursionistica, iscritta al registro nazionale A.I.G.A.E. (tesserino n° LA273). EQUIPAGGIAMENTO: scarponcini da trekking e dispositivi anti-Covid-19 (obbligatori), zaino, pranzo al sacco, acqua, k-way, bastoncini telescopici. QUOTA INDIVIDUALE: € 15,00 adulti – € 5,00 minori. PRENOTAZIONI: 339.8800286 (anche WhatsApp). RITROVO: Soriano nel Cimino (VT), ore 10.00. L’indirizzo preciso verrà fornito in seguito. NOTA BENE: […]

PROGRAMMA: Piacevole e sorprendente escursione alla scoperta della Grotta Grande di Muro Pizzo, situata nel territorio di Monteleone Sabino, un percorso di trekking adatto a tutti, sia per grandi che piccoli (>7 anni), di media difficoltà, che si snoda partendo dalla cittadina di Monteleone Sabino (496 m) per poi giungere sino alla grotta della dea Vacuna. Il nostro cammino ci porterà verso la montagna di Muro Pizzo, dove a quota 840 m s.l.m. incontreremo l’ingresso di Grotta Grande ! Il percorso di trekking inizierà dal comodo ed ampio parcheggio situato lungo la strada, dopo una visita al giardino del Santuario di Santa Vittoria, per poi arrivare sulla strada bianca della montagna di Muro Pizzo. Una volta lasciate le autovetture inizieremo a percorrere la strada bianca, che salirà snodandosi tra la vegetazione tipica dei Monti Sabini tra alberi di leccio, ginepri e ginestre, fino a giungere, dopo un sentiero un po’ spinoso, davanti l’imboccatura della grotta ! La grotta, piuttosto ampia, esplorata per la prima volta nel 1887, si presenta con numerosi ambienti ricchi di stalattiti e stalagmiti e si snoda tramite cunicoli sotterranei che si intersecano tra di loro, conferendo alla cavità la tipicità di un labirinto, formatasi tra calcari […]

1° ATTO – MIRANDELLA, UN SOGNO SOSPESO SUL LAGO DEL TURANO Le suggestive rovine di alcune abitazioni sulla cima di una rupe calcarea, che offre un colpo d’occhio sensazionale sul lago del Turano e sulle gole dell’Obito, sono ciò che resta dell’antico insediamento di Mirandella, prima che i suoi abitanti lo abbandonassero per fondare l’odierna Ascrea. Eppure, quei pochi ruderi trasudano schegge di storia da ogni pietra, avviluppano ed ammaliano come il mitico canto delle sirene di Ulisse. I paesaggi che si attraversano, poi, sono di una bellezza inaudita, a dir poco disarmante: così tanta avvenenza, se non opportunamente dosata, potrebbe stordire chiunque. Un’esperienza di cammino sublime, per cuori bramosi di incanto e magia. DATI TECNICI: dislivello: +/- 400 m – difficoltà: media (E) – durata: +/- 5 h (con tutte le soste) – lunghezza: +/- 8 km – profilo itinerario: anello. ACCOMPAGNATORE: William Sersanti – Guida Ambientale Escursionistica, iscritta al registro nazionale A.I.G.A.E. (tesserino n° LA273). EQUIPAGGIAMENTO: scarponcini da trekking e dispositivi anti-Covid-19 (obbligatori), zaino, pranzo al sacco, acqua, k-way, bastoncini telescopici. QUOTA INDIVIDUALE: € 15,00 adulti – € 5,00 minori. PRENOTAZIONI: 339.8800286 (anche WhatsApp). RITROVO: Ascrea (RI), ore 10.30. L’indirizzo preciso verrà fornito in seguito. NOTA BENE: 1) […]