106 Oggetti

Ordina per

PROGRAMMA: Piacevole e sorprendente escursione alla scoperta dell’impressionante fenomeno naturale della dolina carsica del Revotano, dove scenderemo nella sua voragine verde-smeraldo ! Il Revotano (il rivoltato, il ribaltato) è un inghiottitoio, originatasi dal crollo della volta e delle pareti, che presenta delle spaventose proporzioni, 250 m di diametro e circa 150 m di profondità, ed è una delle formazioni carsiche più grandi e più importanti dell’Appennino centrale ! Caratterizzato da una folta vegetazione che ricopre la base del suo abisso e da enormi massi ciclopici e rocce crollate. Questo luogo mantiene intatto il fascino che da sempre possiede, ed è legato ad un’antica leggenda popolare: si narra che dove si trova il Revotano sorgesse, in un’epoca imprecisata, il nucleo originario della medievale Roccantica; a causa della loro blasfemia e assoluta mancanza di religiosità dei suoi abitanti, il villaggio sarebbe stato fatto sprofondare, dando vita all’immensa voragine. Si salvò solamente una fanciulla, unica con bontà d’animo, che da una voce divina fu avvisata dell’imminente punizione per tutti quei blasfemi, e fu proprio lei a fondare il nuovo abitato di Roccantica, nelle vicinanze di quello fatto sprofondare ! L’escursione partirà dal caratteristico borgo medievale di Roccantica (457 m) e ci inoltreremo da […]

Autunno sul Tevere in Sabina Da non perdere le mille sfumature dell’autunno riflesse sul fiume che questa escursione ci riserverà  nella Riserva Tevere-Farfa, dove cammineremo lungo le sponde del cosiddetto “lago di Nazzano”, formatosi a seguito della realizzazione di una diga sul Tevere. Faremo birdwatching dai capanni di avvistamento e pranzeremo in una delle aree di sosta attrezzate circondati da una natura incontaminata. Nel pomeriggio una meritata sosta e visita nel bel centro storico di Nazzano.  Lunghezza:  13  Km. circa (possibilità di fermarsi prima in una delle tante aree di sosta attrezzate)  Dislivello:  nullo      Difficoltà:  T (facile)                               INFO e ADESIONI: 339 4386420 Annalisa – anche whatsapp DETTAGLI Appuntamento:  ore 10.00  Sede Ente Parco Riserva Nazzano Tevere Farfa – S.P. Tiberina km. 28,100 Località Meana –                                                                                                                          […]

MONTE CATILLO, UNO SGUARDO SULL’ANTICA TIBUR Tivoli è nota, come è giusto che sia, per le sue straordinarie ville (Adriana, D’Este, Gregoriana), autentici capolavori architettonici. Ma il territorio tiburtino custodisce anche una perla di stampo naturalistico: la riserva di Monte Catillo. Percorrendo i sentieri dell’area protetta, si resterà estasiati nel contemplare, da un insolito punto di vista, il fiume Aniene e la “grande cascata”, l’acropoli coi templi di Vesta e della Sibilla, il santuario di Quintiliolo e, una volta giunti sul crinale di colle Giorgio, il borgo di Castel Madama ed i rilievi circostanti. Magica, poi, l’atmosfera che si respira all’interno della sughereta di Serevitola, uno dei pochissimi esempi di tale tipologia di bosco nel Lazio. DATI TECNICI: dislivello: +/- 350 m – difficoltà: media (E) – durata: +/- 5,5 h (con soste)  – lunghezza: +/- 11 km – profilo itinerario: anello. ACCOMPAGNATORE: William Sersanti – Guida Ambientale Escursionistica, iscritta al registro nazionale A.I.G.A.E. (tesserino n° LA273). COSA PORTARE: scarponcini da trekking e DPI anti-Covid-19 (obbligatori), zaino, acqua, pranzo al sacco, bastoncini telescopici (utili). QUOTA INDIVIDUALE: € 15,00 adulti – € 5,00 minori. PRENOTAZIONI: 339.8800286 (anche whatsapp). APPUNTAMENTO: Tivoli (RM), ore 10.15. L’indirizzo esatto verrà fornito dopo la registrazione ufficiale. […]

Andiamo in Valsolda perchè è una delle foreste più belle e meglio conservate della regione. Godremo di paesaggi mozzafiato sul lago di Lugano, boschi, montagne e d’un percorso emozionante e tutto da scoprire. Una giornata all’insegna del relax… con un pizzico di avventura. Camminare #apassolento per vivere “a fondo” momenti ed esperienze che ci immergano nella natura, per esserne più consapevoli, più vicini, per meglio comprenderne il valore. Camminare fuori dalle logiche sportive e del turismo, camminare solo perchè farlo in natura ci fa star bene e perchè tutte le attività outdoor possono essere un ottimo modo per comprendere “che anche noi ne facciamo parte”. Per questo come sempre chiedo a chi vorrà unirsi a me di “prestarsi”, senza se e senza ma. Questa è forse la parte più difficile dell’escursione: potrebbe richiedere di spostarvi dalla zona di confort. Sappiatelo, se fosse, è tassativo. Dovrete fermarvi, prendervela comoda, calarvi nella situazione, stringere relazioni con gli altri e con ciò che vi circonda. PS. Nella foresta regionale della Valsolda non è consentito portare con sè i cani. PROGRAMMA DELLA GIORNATA Escursione in Valsolda Domenica 8 novembre Ritrovo nel parcheggio del centro sportivo di Bovisio Masciago, in via Europa, alle ore 7. Ritrovo alternativo […]

PROGRAMMA: Piacevole e sorprendente escursione alla scoperta della Grotta Grande di Muro Pizzo, situata nel territorio di Monteleone Sabino, un percorso di trekking adatto a tutti, sia per grandi che piccoli (>7 anni), di media difficoltà, che si snoda partendo dalla cittadina di Monteleone Sabino (496 m) per poi giungere sino alla grotta della dea Vacuna. Il nostro cammino ci porterà verso la montagna di Muro Pizzo, dove a quota 840 m s.l.m. incontreremo l’ingresso di Grotta Grande ! Il percorso di trekking inizierà dal comodo ed ampio parcheggio situato lungo la strada, dopo una visita al giardino del Santuario di Santa Vittoria, per poi arrivare sulla strada bianca della montagna di Muro Pizzo. Una volta lasciate le autovetture inizieremo a percorrere la strada bianca, che salirà snodandosi tra la vegetazione tipica dei Monti Sabini tra alberi di leccio, ginepri e ginestre, fino a giungere, dopo un sentiero un po’ spinoso, davanti l’imboccatura della grotta ! La grotta, piuttosto ampia, esplorata per la prima volta nel 1887, si presenta con numerosi ambienti ricchi di stalattiti e stalagmiti e si snoda tramite cunicoli sotterranei che si intersecano tra di loro, conferendo alla cavità la tipicità di un labirinto, formatasi tra calcari […]

Castagne, panorami e storia a Collalto Sabino (Ri) Saliremo in cima a Monte S. Giovanni nella Riserva Naturale dei Monti Cervia e Navegna.   INFO e ADESIONI: Annalisa 339 4386420 – anche whatsapp     Partiremo da Collalto Sabino (Ri)- tra “I borghi più belli d’Italia” –  dove un sentiero immerso in un bosco misto di querce e castagni, di fronte al Monte Cervia, ci porterà sulla cima di Monte S. Giovanni, a m. 1021, con uno spettacolare panorama a 360° che spazia dal Terminillo al Gran Sasso e al Velino, oltre a tutta la Valle del Turano. Sulla cima ammireremo la chiesetta rinascimentale di S. Giovanni in Fistola e gli scavi archeologici di un tempio romano dedicato a Giove e di un monastero benedettino medievale. Durante il percorso di ritorno sarà anche possibile raccogliere le castagne! Alla fine meritata sosta e visita del bellissimo borgo. lunghezza: Km. 9,5 ca  – dislivello complessivo: m. 300 ca  (possibilità per chi vuole di risparmiare m. 100 di dislivello evitando di salire sulla cima)  – difficoltà: T/E (medio-facile) DETTAGLI Appuntamento:  ore 9.45 a Collalto sabino (Rieti) in Piazza del Municipio. Parcheggiare sulle strisce bianche davanti alla farmacia di Via 4 Novembre (verrà inviato il […]

BELMONTE: MISTERI, SEGRETI E LEGGENDE DI UN LUOGO AMMALIANTE All’interno del Parco di Veio, in un bellissimo contesto naturalistico, si nasconde un sito archeologico davvero affascinante, ormai quasi del tutto dimenticato: Belmonte. Si tratta di un panoramico altopiano tufaceo, punteggiato da canaline di scolo, abitazioni ipogee e grotte, ed impreziosito dai resti di una piccola chiesa con “pozzo-ossario” adiacente ed una torre diroccata a sorvegliare sorniona lo scorrere del tempo. Un’esperienza di cammino alla portata di tutti, che consentirà di sfogliare una ricca e curiosa pagina di storia a poca distanza da Roma. DATI TECNICI: dislivello: +/- 250 m – difficoltà: media (E) – durata: +/- 6 h (con tutte le soste) – lunghezza: +/- 9 km – profilo itinerario: anello. ACCOMPAGNATORI: William Sersanti (Guida Ambientale Escursionistica) & Luigi Perini (esploratore locale). EQUIPAGGIAMENTO: scarponcini da trekking e dispositivi anti-Covid-19 (obbligatori), zaino, pranzo al sacco, acqua, k-way, bastoncini telescopici (utili). QUOTA INDIVIDUALE: € 15,00 adulti – € 5,00 minori || Si fa presente che una parte del ricavato servirà a finanziare un piccolo progetto di valorizzazione del territorio, di cui si parlerà durante lo svolgimento dell’evento. PRENOTAZIONI: 339.8800286 (anche WhatsApp). RITROVO: Castelnuovo di Porto (RM), ore 10.00. L’indirizzo preciso verrà fornito […]

Liguria wild: il Parco Naturale di Portofino Un fantastico weekend nel Levante Ligure per scoprire la magia del Promontorio di Portofino. Un luogo non solo famoso per il clima e i dolci paesaggi meta di un turismo esigente, ma anche un ricchissimo ambiente naturale dove straordinariamente restano angoli intatti di Natura selvatica. E proprio a questa rivolgeremo la nostra attenzione esplorativa con due escursioni abbastanza impegnative che nel complesso effettueranno la traversata completa del promontorio. Un weekend adatto a persone con piede sicuro e un certo allenamento alle escursioni su sentieri rudi: in una delle due gite ci sono infatti diversi tratti molto ripidi e anche rocciosi che richiedono assenza di vertigini. info, programma dettagliato e prenotazioni scrivendo a ecoesplora019@gmail.com entro il 25 ottobre