3551 Organizzatori

Ordina per

Botro ai Buchi: visita al Diavolo e ritorno! Una vera e propria discesa agli Inferi! Percorrendo l’orrido di Broto ai Buchi, verremo stregati dalle imponenti pareti rocciose alte fino a 20 metri di un vero e proprio canyon, che ci sovrasteranno dandoci la sensazione di scendere verso il centro della Terra. Più che un’escursione, un sogno! Prenotazione obbligatoria: info@toscanahiking.it Guida Ambientale: Nicola 328 4136156 Tutte le info su: http://www.toscanahiking.it/evento/botro-ai-buchi-2019/

Escursione al Corno D’Aquilio con visita al Museo Escursione al Corno D’Aquilio con visita al Museo Paleontologico e Preistorico di Sant’Anna D’Alfaedo Escursione naturalistica lungo il sentiero che porta alla sommità del Monte Corno D’Aquilio. Durante il percorso si potrà ammirare lo splendido paesaggio sul Monte Baldo e sulla Val d’Adige, inoltre si visiteranno la Grotta del Ciabattino e l’imbocco della Spluga della Preta , abisso carsico che supera più 800 metri di profondità . Al termine dell’escursione è prevista una visita guidata al Museo Paleontologico e Preistorico di Sant’Anna D’Alfaedo. Ritrovo ore 9,30 davanti al Museo Paleontologico e Preistorico di Sant’Anna d’Alfaedo , Piazza dalla Bona Gian Attilio, 12 CARATTERISTICHE TECNICHE Lunghezza 9 km; Dislivello 450 m Livello: T/E Costo escursione : 10 euro adulti, 5 euro bambini dai 6 ai 12 anni, sotto i 6 anni gratis ; Costo entrata museo + visita guidata nel museo 5 euro a persona per gruppi (min. 10 persone) ABBIGLIAMENTO CONSIGLIATO: Adeguato alla stagione: bastoncini, abbigliamento a strati, scarponcini da montagna, meglio alti alle caviglie e comunque con una buona aderenza sui vari tipi di terreno. Abbigliamento anti-pioggia e copri zaino in caso di maltempo. Per prenotazioni e per maggiori informazioni sul […]

Sulla vetta del Monte Autore | Grande anello dei Simbruini Sulla vetta del Monte Autore | Grande anello dei Simbruini con Terminillo Trekking 360 Raggiungeremo la vetta del Monte Autore, con un percorso ad anello, un po’ lungo ma senza grosse difficoltà di dislivello. Attraverseremo alcuni tra gli angoli più piacevoli del Parco dei Monti Simbruini, caratterizzati da erbosi pascoli e boschi di faggi, fino a raggiungere il vasto altopiano carsico di Camposecco. ESCURSIONE DI IMPEGNO MEDIO Km 15; Dislivello +/- 450mt Tempo di percorrenza 6 ore Quota minima. 1332mslm Quota massima: 1747 mslm A CHI E’ RIVOLTO: Escursione per persone con buono allenamento fisico. Età minima 14 anni. COSA PORTARE: Zaino (da escursione), scarpe da trekking (obbligatorie) e un paio di scarpe comode di ricambio da lasciare in macchina. Abbigliamento a strati (da giacca antivento-antipioggia, pile, t-shirt anche doppia per ricambio), guanti, cappello di lana. Pranzo al sacco. Acqua almeno 1,5 litro. Bastoncini da trekking (consigliati), occhiali da sole, crema solare. Consigliati binocoli e macchina fotografica, in quanto si avrà una magnifica prospettiva a 360 gradi sull’appennino centrale VERRANNO ESCLUSI DALL’ESCURSIONE I PARTECIPANTI CHE NON ABBIANO L’EQUIPAGGIAMENTO RICHIESTO. QUOTA DI PARTECIPAZIONE: Compresiva di Guida e copertura assicurativa RCT : […]

Trekking d’autore: la valle glaciale del Lago di Pilato Un’ascesa da brividi. Gioia, stupore e ammirazione per la magnifica natura di quest’angolo del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Le emozioni sono uniche, la fatica c’è tutta ma l’esperienza delle nostre guide e l’ottima compagnia è sempre di grande aiuto. L’ascesa da Foce di Montemonaco al Lago di Pilato è uno degli itinerari più spettacolari del centro Italia. Davvero interessante è la valle del lago nella quale sono tuttora visibili le tracce di antichi circhi glaciali e in cui il Pizzo del Diavolo domina il paesaggio. Il Lago di Pilato è chiamato con un pizzico di ironia il “lago con gli occhiali” per la forma dei suoi invasi complementari e comunicanti nei periodi di maggiore presenza di acqua. Tra i tanti elementi d’interesse della giornata la biologia del famoso Chirocefalo di Marchesoni e la suggestiva leggenda legata al nome del lago… Merenda facoltativa finale coi prodotti tipici della fattoria. Ritrovo: h 8,15 Civitanova Marche, bar La Rotonda. Via Einaudi Luigi (adiacente al negozio Poltrone Sofà) – h 10 Foce di Montemonaco (AP) Quota: € 18 pagamento anticipato o € 20 pagamento in contanti sul posto, la quota comprende: Guida naturalistica al […]

River Trek in Friuli La forra scavata nel corso dei millenni dal torrente Molassa rappresenta uno dei gioielli naturalistici del Friuli Venezia Giulia. Ogni anno, torme di turisti percorrono la vecchia strada della Val Cellina per ammirare dall’alto questo spettacolo della natura. Noi, invece, ce lo godremo dal fondo del torrente, immergendoci nelle sue acque cristalline. Il River Trek, oltre ad essere una divertente attività adatta a tutti, è anche un ottimo rimedio contro il caldo e l’afa. Difficoltà Facile (adatto anche ai bambini) Durata 3-4 ore Costo 40 € (incluso il noleggio della muta e del caschetto) Ritrovo Ore 8 al parcheggio dello Sportler di Silea(TV), oppure ore 9.30 presso il parcheggio dell’Osteria Ponte Antoi – Barcis (PN) Come mi vesto e cosa mi porto? Scarpe da trekking, anche vecchie, ma con la suola dotata di un buon grip, costume e asciugamano. In auto andrà lasciato un paio di scarpe di ricambio. Al momento della prenotazione si prega di fornire altezza e taglia, necessari per il noleggio della muta. Adesioni entro giovedì 11 luglio. Contatti Per informazioni e adesioni si prega di scrivere a tommasozamarchi@libero.it oppure a chiaradrc@hotmail.com  

WaterTrekking nelle Gole del Lacerno Torniamo, dopo il bis dello scorso anno, a goderci questa fresca escursione all’interno della Valle del Lacerno nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise dove il fiume ha scavato nella roccia, nel corso di milioni di anni, un canyon che termina con una meravigliosa cascata. Discenderemo all’interno delle Gole, trovandoci, dopo poco, ad attraversare diverse volte il corso del torrente Lacerno tra cascatelle e balzi rocciosi. Sarà impossibile non bagnarsi i piedi. Mano a mano procederemo in un canyon dalle pareti sempre più alte e sempre più strette fino ad arrivare in una zona in cui la luce del sole fa capolino per pochissimo tempo durante la giornata. Un luogo tenebroso dove un forte rumore di scroscio d’acqua ci anticiperà la meta finale: la fantastica cascata nel profondo della gola detta, non a caso, il “Cuccetto dell’Inferno”. Torneremo per la stessa strada alle macchine e ci sposteremo a Campoli Appennino, un grazioso borgo che si sviluppa sopra una immensa dolina carsica che ospita al suo interno alcuni orsi marsicani. ✔ APPUNTAMENTI 〽 Ci incontreremo alle 10.30 in un punto comunicato al momento della prenotazione nelle vicinanze di Campoli Appennino (FR). 〽 Al fine di gestire […]

Viaggio nel tempo: Museo Guatelli e il fiume Taro “Tutti sono capaci di fare un museo con le cose belle, più difficile è crearne uno bello con le cose umili come le mie”. Sarà una giornata all’insegna della scoperta del territorio Parmense, quella che vivremo insieme ad Antea. E’ prevista una rilassante passeggiata all’interno del Parco Regionale Fluviale del Taro, tra pioppi secolari, uccelli selvatici, aironi, martin pescatori, e tanti aneddoti sulla natura e sulla storia del fiume Taro. Seguirà una speciale visita guidata del Museo Guatelli. La sua casa nel tempo si è fatta opera d’arte. Ettore ha iniziato un dì a raccogliere tutti gli oggetti del lavoro dell’uomo in pianura e ha cominciato ad appenderli in casa come quadri, ricreando un ambiente di suggestiva magia e di alto valore simbolico. Con Antea vedremo gli ambienti in cui questi oggetti di uso quotidiano trovavano il loro significato, mentre nel Museo li vedremo in ogni angolo, su ogni muro, fin dove l’uomo può spaziare lo sguardo Ettore ci ha sistemato un suo oggetto. Lungo il cammino in Natura previsto per la mattina, Antea ci racconterà anche di Bernardo Bertolucci, importante regista del secolo appena trascorso, che proprio a Parma ha […]

La magia delle Dolomiti Una settimana fra praterie di alta quota ricche di fiori di ogni tipo, laghetti di origine glaciale, vette incredibili e spettacolari, paesaggi unici e colori meravigliosi. Andremo alla scoperta della Val di Fiemme e dei suoi sentieri, con una piccola pillola nella vicina Val di Fassa: nel programma di questo viaggio vi porteremo a vedere luoghi fantastici ricchi di magia, natura e storia. Nel periodo di luglio sono tantissime le fioriture nei prati di alta quota e nei boschi con tantissimi colori, i funghi cominciano a crescere, gli animali sono in piena attività per la ricerca del cibo (cervi, caprioli, marmotte, aquile, camosci e molti altri) e le temperature sono perfette per camminare; vi porteremo a vedere le trincee della Prima Guerra Mondiale, per non dimenticare la storia di questi luoghi ed infine avrete modo di assaggiare la fantastica cucina tirolese. Alloggeremo in un Hotel immerso nel verde, circondato da boschi e prati, con il panorama della Catena del Lagorai di fronte. Cucina ottima, personale disponibile ed accogliente, camere comode, Wifi libera, sauna e molti altri servizi. PER INFORMAZIONI SULLE ESCURSIONI CHE FAREMO, SULL’ORGANIZZAZIONE, SUL PREZZO E SULL’HOTEL scarica il programma dettagliato: http://www.passidinatura.it/la-magia-delle-dolomiti/ Per informazioni scrivici […]

Narra la leggenda che il Dio Shiva accecato dalla rabbia si staccò uno dei suoi bellissimi rasta e lo lanciò in terra.. Il ricciolo rotolo’ via lungo il pendio della montagna sacra sulla quale il grande Dio stava meditando, e rotolando rotolando si trasformò nel temibile e vendicativo Guerriero Virabhadra.. Vieni a conoscere per intero il mito di Virabhadra e dell’amore infinito tra il Dio Shiva e la sua amata Shakti, attraverso la pratica di questo bellissimo Flow che ne ripercorre la storia.. Praticheremo in un posto stupendo il meraviglioso castagneto secolare di Badia di Moscheta nel Mugello NB: arrivando un po’ prima sarà possibile visitare in autonomia il Museo del Paesaggio Storico dell’Appennino COS’È LO SHIVA FLOW YOGA.. Shiva Flow è una forma contemporanea di Yoga fondato da Silvia Romani, basato sulla pratica di asana concatenati da un movimento fluido e ininterrotto. Ogni sequenza racconta il mito tratto dalla tradizione culturale Indiana, legato all’asana picco, ossia l’asana nel quale la sequenza culmina e dalla quale il Flow prende il nome. COSA PORTARE: – tappetino Yoga.. Se non ce l’hai avvisami che te lo presto io – scarpe da trekking o con la suola ben scolpita, No scarpe di tela […]

“Nel cuore del Molise” è un viaggio a piedi con cinque giorni di cammino, più due giorni per venire in e andar via dal Molise. Il percorso va alla ricerca delle testimonianze della civiltà pastorale, attraverso un Regio Tratturo, gli antichi stazzi dei pecorai e gli alti pascoli de La Montagnola Molisana, ove brucano numerosi animali allo stato brado. Le singole tappe si svolgono su sentieri collinari e montani, oltre che sulla storica rete della transumanza del Molise, i cosiddetti Regi Tratturi. Inoltre, permette la scoperta de La Montagnola Molisana, modesto e affascinante massiccio montuoso posto al centro del Molise, con i suoi numerosi ambienti differenti: dalle pareti rocciose ai pascoli; dai lussureggianti boschi di faggio ai piccoli laghi e alle pozze d’acqua montane. Il trekking è itinerante, con pernottamenti comodi in hotel, Bed and Breakfast, case vacanze e alberghi diffusi. Il viaggio a piedi ha la caratteristica di essere naturalistico, storico-culturale, enogastronomico, folkloristico, esperienziale e con clima familiare. Piccoli gruppi da un minimo di 2 a un massimo di 12 persone. Per maggiori informazioni:  TEL (+39) 0444-303001 – www.jonas.it – CELLULARE (+39) 333 18 66 182 (anche WhatsApp) – E-MAIL info@molisetrekking.com – www.molisetrekking.com

CIMA XII: La Cima Più alta -Escursione guidata “Vier Hoch”, il più alto. Così era chiamato dagli antichi Cimbri il monte che, con i suoi 2336 metri sul livello del mare, rappresenta il culmine dell’Altopiano. “Zima delle Dodese” era invece il toponimo utilizzato dagli Imperiali, in quanto a mezzogiorno il Sole si viene a trovare, se visto da Borgo Valsugana, esattamente sulla verticale della cima. Questo spiega anche il perché di Cima X e di Cima XI, che si trovano spostate più ad est. Due popoli, due stati e due croci che si danno la schiena: una rivolta verso la Valsugana e l’altra girata verso meridione, nel mezzo un confine da sempre messo in discussione per cui … ad una mano di vernice verde, bianca e rossa data alla croce Nord seguiva immediatamente una analoga azione, ma in giallo e nero; su quella Sud !!! PROGRAMMA DELL’ESCURSIONE: Partenza prevista per le ore 8.45 dal Bar alla Vecchia Stazione vicino all’entrata del Piazzale dello Stadio del Ghiaccio di Asiago Durata dell’escursione: 5 ore compresa la visita guidata Difficoltà: MEDIO/IMPEGNATIVO Dislivello: 700 m Pranzo: a sacco COSTO DELL’ESCURSIONE: GUIDA PROFESSIONISTA PER VISITA GUIDATA Adulti: € 15,00 Bambini fino ai 15 anni: € […]

Il classico appuntamento da non perdere per tutti gli amanti della natura e dei Sibillini: la fioritura a Castelluccio!